Resta in contatto

News

Jacobelli apprezza Tare e Lotito: “Premi scudetto indica ambizioni”

Il direttore di Tuttosport

Xavier Jacobelli è intervenuto in radio parlando dei colpi di calciomercato. Parole di apprezzamento per il lavoro di Lotito e Tare.

Questa mattina il direttore di Tuttosport Xavier Jacobelli ha parlato ai microfoni di ElleRadio. “Il mercato è attento tutto l’anno – ha dichiarato – i primi botti al livello internazionale ci sono già stati. Basti pensare alle operazioni del Real Madrid. Ma potranno esserci colpi importanti anche in Italia“.

Sul mercato della Lazio e sull’operato della società in generale ha speso parole di apprezzamento:

“La Lazio ha la fortuna di poter contare su Igli Tare. Un professionista esemplare, che ha rifiutato il Milan per continuare a lavorare con Lotito. Le sue capacità di scovare e valorizzare giocatori quasi sconosciuti ai più è fondamentale per il club. Sicuramente per arrivare a competere per la Champions la Lazio dovrà allestire una rosa di qualità. Sarà importante capire da cosa si vorrà ripartire. Anche aver fissato un premio scudetto con Inzaghi può essere sintomo di ambizioni crescenti”.

Sull’obiettivo primario del momento, Manuel Lazzari, ha ha confermato la presenza di alcune concorrenti da battere:

“Lazzari si è messo in bella mostra già da due stagioni. Non piace solo alla Lazio. Su di lui ci sono anche la Fiorentina, l’Inter e il Torino. Saranno determinanti l’offerta e le eventuali contropartite tecniche. Inoltre la Lazio segue con particolare attenzione anche Petagna.”

Nell’intervento, Jacobelli ha parlato anche della situazione legata a Milinkovic:

“Dipende dalle strategie di mercato che il presidente Lotito vuole seguire. La Lazio ha una situazione di bilancio invidiata e invidiabile. Non ha bisogno di vendere per forza i suoi gioielli. L’anno scorso per il serbo la valutazione era molto alta anche per scoraggiare gli acquirenti. Adesso si prenderanno in considerazione le potenziali offerte, ma non è affatto detto che Milinkovic lasci la Lazio.”

 

Leggi anche:

Under 21, il giorno della verità col rischio “biscotto”

Petrucci (Sky Sport): “Con i soldi di Milinkovic si andrà forte sull’attacco”

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Il libero e capitano della Lazio del primo scudetto

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Altro da News