Resta in contatto

Parola ai tifosi

Lazio, la mia richiesta da tifoso a Peruzzi: intervieni anche tu a difenderci

Lazio, Peruzzi: "Puntiamo alla Champions League"

Lazio, il nostro amico Max883 rivolge questo appello ad Angelo Peruzzi, il club manager biancoceleste: il contributo per ‘Parola ai tifosi’

Sono passati tre giorni dallo “schiaffo di San Siro”, due giorni da quando la Lazio ha visto allontanarsi la Champions e oltretutto si è vista “sporcare” la propria maglia da due “professionisti”, che tutto hanno fatto tranne che comportarsi come tali.

Hanno parlato e scritto tutti. Hanno parlato Tare e Gattuso, ha scritto il Milan non prendendo le distanze da un gesto che non appartiene alla storia gloriosa della società rossonera. Io però da laziale mi chiedo: in questo fiume di parole, perché non si è sentita la voce di Angelo Peruzzi?

Per carità, la mia non è un’accusa ai danni del dirigente laziale, ma perché in queste situazioni non interviene mai? Nella Lazio parlano sempre gli stessi: Inzaghi, Tare, ogni tanto Lotito. Peruzzi rimane nell’ombra, osserva ma non dice.

In due anni di torti arbitrali, Inzaghi si è preso del piagnone, mentre Tare per il numero di multe prese credo sia diventato azionista di maggioranza della Lega Serie A. Ma perché non sfruttare la carta Peruzzi davanti ai microfoni, quella di uno dei portieri più forti di sempre e un campione del mondo che difende la squadra e il club?

Angelo, te lo chiedo da laziale: rimettiti i guanti come facevi una volta e corri in aiuto dei tuoi ragazzi per parare, oggi come allora, gli attacchi di chi ci vuole male.

Viva La Lazio

Max883

 

Leggi anche:

Milan-Lazio, ora trasformiamo questa rabbia per vincere

10 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
10 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Fatti sentire Angelo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Stasera dovrebbe parlare lui….visto che Tare e’squalificato……vediamo cosa dice sul fatto delle maglie…….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Sancho panza lo proibisce,lui è uomo di Istituzioni…non può schierarsi contro il potere costituito…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Forse in società non riescono a comprendere la gravità del gesto fatto dai milanisti ma vanno compresi perché non sono Laziali. È stata fatta una cosa mai vista in un campo di calcio neanche tra i dilettanti con il nostro simbolo e una storia centenaria che ha offeso ogni singolo tifoso laziale..Solo per la maglia non è un modo di dire ma per la dirigenza evidentemente non è così.

Bruno
Bruno
1 anno fa

Lazio non mollare mai!

Bruno
Bruno
1 anno fa

LAZIO NON MOLLARE MAI! BR

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Sarebbe bello
Angelo è stato UOMO di campo e riconosciuto da tutti un grandissimo sportivo???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Sarebbe ora visto che nessuno ha preso le difese della mia LAZIO ?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Condivido con te!!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

sarebbe ora

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da Parola ai tifosi