Resta in contatto

Parola ai tifosi

Milan-Lazio, ora trasformiamo questa rabbia per vincere

Milan-Lazio, Francesco Acerbi

Milan-Lazio, il nostro amico Giovanni parla della rabbia per l’epilogo della sfida di San Siro e di come sia necessario sfruttarla nelle prossime gare

Lo confesso: avendo vissuto per anni a Milano, nella mia personale graduatoria delle squadre più antipatiche c’è il Milan al secondo posto, giusto dietro i ventisettini.

I rapporti con loro sono conflittuali dai tempi di Chinaglia, che piegò le mani a Belli con annesse polemiche su Lo Bello per il goal annullato a Chiarugi; al calcio scommesse che vide coinvolti tesserati di entrambe  le società; ai torti arbitrali dello scudetto 1998/99. Fino ad arrivare al gol di mano di Cutrone e all’infame pagliacciata di fine partita con la maglia di Acerbi mostrata come trofeo.

Della partita poco da dire, se non l’ennesimo palo di Ciro, un predominio sterile e non finalizzato, un plotone di esecuzione pronto a colpire alla prima occasione. In quattro giorni ci giochiamo tutte le restanti speranze di campionato all’Olimpico, tra Udinese e Chievo.

Non c’è tempo per piangere, solo da mettere in campo tutta la rabbia repressa e conquistare sei punti.

Avanti Lazio, avanti Laziali!
@surfingcasarba

 

Leggi anche:

Mimun su Twitter: “La maglia meglio darla ai bambini”

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Il libero e capitano della Lazio del primo scudetto

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Altro da Parola ai tifosi