Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Consigli per gli acquisti

Dario Sarmiento, ala protagonista dell’Argentina U16

Dario Sarmiento è il protagonista del nuovo consiglio per gli acquisti. Ala buona per entrambe le fasce, protagonista dell’Argentina U16.

Si ringrazia per la scheda il sito worldfootballscouting.com

Nome: Dario Sarmiento
Data di nascita: 29//03/2003
Altezza: 173 cm.
Piede: Sinistro
Ruolo: ala destra/sinistra
Club: Estudiantes

Dario Sarmiento, ala destra dell’Estudiantes, è stato uno dei grandi protagonisti della vittoria dell’Argentina al mondiale Under 16 disputatosi ad Aprile scorso in Francia. Oltre ad aver firmato il gol del pareggio in finale contro il Messico, Sarmiento è stato anche l’autore della rete decisiva nella lotteria dei rigori, dimostrandosi freddo e impeccabile nel tirare il penalty che ha dato la vittoria all’Albiceleste. Chiamato dagli amici “El Zurdo” (il mancino), il giovane talento sudamericano si è imposto in questi anni nelle categorie giovanili del “Pincha”: il suo sogno è quello di esordire in Primera con l’Estudiantes, club a cui è molto legato
tanto da definirla come sua “casa”.

Caratteristiche tecniche e tattiche:

Sarmiento è un centrocampista offensivo, gli piace giocare liberamente. Attualmente dà il meglio di sé quando gioca sulla fascia destra, dove può puntare in velocità il suo diretto avversario, dribblandolo con grande facilità per poi accentrarsi ed andare al
tiro con il suo “educato” piede mancino. Veloce di gambe e di passo, è un giocatore molto difficile da arginare quando parte in progressione palla al piede: ha una buona capacità balistica (anche da fermo, visto che calcio le punizioni) e sa essere determinante sia in fase di finalizzazione che in quella di assistenza. Fisicamente brevilineo, ha bisogno di rafforzare la sua struttura corporea. Tiene una spiccata personalità ed è grintoso, oltre ad essere abbastanza smaliziato considerando la giovane età.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Dario Sarmiento (@darioariel.7)

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Quella splendida maglia Umbro e quel numero 11 sulla schiena. Ricordi indelebili della mia adolescenza. Beppe per sempre nel mio cuore."

Immobile da record: superato Inzaghi in Europa

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Consigli per gli acquisti