Resta in contatto

Approfondimenti

Multe in Serie A, lo scudetto dei “cattivi”: la Lazio tra i club virtuosi

Lazio - Inter, l'abbraccio dell'Olimpico con oltre 55mila presenze

Chi ha ricevuto più multe in Serie A? Scopriamo la classifica definitiva per la stagione 2018/19: la Lazio nella parte dei club virtuosi – di Giuseppe Vasapollo

Multe in Serie A, and the winner is… fischino i signori, facciano “booooh” quelli che non sanno fischiare (mi raccomando, non fate “bububu” altrimenti fanno la multa pure a voi) perché c’è da celebrare, o quasi, lo scudetto dei cattivi.

Anzi, prima di assegnare il “non-ambìto” trofeo, proviamo a spiegare meglio di cosa si tratta, anche se i più attenti ed assidui visitatori di Sololalazio.it hanno già avuto modo un paio di mesi addietro di leggere i dati a campionato in corso.

Per quali infrazioni vengono inflitte le multe

In pratica, dopo ogni turno di campionato (e di coppa) il Giudice sportivo, il dottor Gerardo Mastrandrea, raccoglie i referti che gli sono pervenuti dagli arbitri e dai commissari inviati su ogni campo: oltre a ratificare i cartellini gialli e rossi con le eventuali diffide o squalifiche per quello che accade durante le normali fasi di gioco, analizza pure ciò che gli viene segnalato extra-gioco, irrogando delle sanzioni ai club per i più disparati motivi sia per quello che succede vicino al campo (a esempio quando i raccattapalle tardano a rimettere i palloni in campo) sia per ciò che succede sugli spalti: cori ingiuriosi, lancio di petardi, lancio di oggetti pericolosi. Fino ad arrivare alle situazioni estreme di chiusura della curva o magari la squalifica del campo.

Ed ecco che, ogni anno, si forma questa speciale classifica che in realtà vorrebbe premiare i club più virtuosi, anche se poi l’occhio va subito a chi questa graduatoria la vince per davvero sommando un totale multe davvero consistente.

La classifica del campionato 2018/19: il Napoli in vetta per le multe ricevute

Questa edizione 2018/19 del campionato di Serie A è ormai completa e, suo malgrado, dopo tanti anni di secondi posti dietro la Roma, se l’aggiudica il Napoli con un totale di 114mila e 500 euro di multe.

Spodestata la vincitrice di tante e tante edizioni consecutive di questa particolarissima graduatoria, la Roma, che chiude con un secondo posto e 75mila 500 euro di sanzioni.

Le milanesi si sono contese fino all’ultimo colpo il podio. A San Siro sono piovuti 99mila euro totale di multe, divise tra 52mila al Milan e 47mila all’Inter. Alle loro spalle la Juventus con 45mila euro, unico club insieme alla Lazio e al Parma a non aver ricevuto alcuna sanzione per tutto il girone di ritorno.

Per questo quintetto, in più di una occasione il Giudice sportivo ha irrogato sanzioni da almeno 10mila euro, le più gravi, quasi sempre per cori o striscioni insultanti. Soltanto la sfida Milan-Napoli ha fruttato alle casse della Lega bene 37mila euro, senza contare altri 20mila euro nel quarto di Coppa Italia, non contemplato comunque in questa classifica.

Clamoroso sorpasso all’ultimo turno dell’Atalanta (29mila) sulla Fiorentina (25mila) in conseguenza dell’ambaradan di Reggio Emilia tra i giocatori orobici e quelli del Sassuolo. Dall’ottavo posto in poi le società più virtuose, perché già Udinese e Samp con i loro 19mila euro sembrano quasi delle educande a confronto delle top 7.

La Lazio è 15ª, per la sorpresa di qualcuno…

La Lazio chiude al 15° posto con un totale di 8mila euro di multe. In linea con gli anni precedenti in cui la tifoseria biancoceleste, nonostante qualcuno la voglia far sembrare la peggiore e la più cattiva, paga e sconta solo peccati veniali: il peggiore dei quali a Lazio-Torino, 2mila euro per gli insulti all’arbitro. Auspichiamo in futuro un più attento occhio ai comunicati del Giudice sportivo che vengono pubblicati tutte le settimane sul sito ufficiale della Serie A, per esprimere giudizi su quello che avviene sugli spalti.

Abbiamo vissuto una gogna mediatica dopo un Milan-Lazio di Coppa Italia, in cui gli stessi dirigenti rossoneri sembrava chiedessero la testa di ogni tifoso laziale, ma nessuno si è minimamente sforzato di ricordare al club rossonero i soli tre incontri col Napoli, in cui il giudice sportivo ha castigato i meneghini con 45mila euro totali di multe per “cori insultanti di matrice territoriale” ripetuti in tutte e tre le partite.

I due club più virtuosi

La vera coppa delle virtù, in questa classifica delle multe in Serie A, viene assegnata ex-æquo a Chievo ed Empoli che hanno ricevuto un totale di 2mila euro ciascuna in sanzioni: l’1,75% di quelle del Napoli. Va ovviamente anche riconosciuto che hanno vinto i due club col minor numero di spettatori allo stadio di tutta la Serie A.

Traendo le somme, scopriamo che – su 380 partite di campionato – il totale delle multe è stato di ben 519mila e 500 euro. Per chiudere, a questo ricco montepremi 2018/19 si devono anche sommare le multe irrogate in Coppa Italia:

Milan – 20mila; Atalanta – 12mila; Roma e Fiorentina – 3mila; Lazio – 2mila

La Lega quindi incassa un totale complessivo di Euro 559,500. Quasi seicento mila euro che verrano spesi, come vi raccontammo già, per contribuire al progetto “Junior Tim Cup – il calcio negli oratori” per costruire nuovi campi parrocchiali in tutta Italia.

Fonte dati: comunicati del Giudice Sportivo, sito ufficiale Lega Serie A Elaborazione dati: Giuseppe Vasapollo

 

Leggi anche:

Lazio, la classifica del valore dei club: biancocelesti 28esimi, primo il Real

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da Approfondimenti