Resta in contatto

Casa Lazio

La Lazio “ridotta” torna a lavoro: Luiz Felipe out, Capanni spera nel debutto

Luiz Felipe atteso in Paideia per accertamenti post nazionale

La Lazio si ritrova a Formello per l’ultima settimana di campionato: tanti assenti, diversi Primavera in gruppo. Le ultime dall’allenamento

La Lazio inizia oggi l’ultima settimana (corta) di preparazione a una gara di campionato. Quella di domenica in casa del Torino (ore 15, diretta tv su Sky), sarà l’ultimo appuntamento stagionale per i biancocelesti.

Dopo il giorno di riposo, Simone Inzaghi ritrova i suoi a Formello. Ma sono in tanti i giocatori assenti in campo: tra i portieri non c’è Strakosha, in difesa Luiz Felipe e Patric e poi i centrocampisti Leiva, Milinkovic e Luis Alberto, fino ad arrivare a Correa (squalificato), Caicedo e Pedro Neto (il portoghese è impegnato con la sua Under 20).

Luiz Felipe ko

Luiz Felipe, in particolare, era stato sostituito contro il Bologna per un problema muscolare: in attesa di capire se si tratti di uno stiramento, il classe ’97 rimarrà fuori dai convocati per domenica. Il rischio per lui è quello di saltare anche il Torneo di Tolone con la selezione olimpica Under 23 del Brasile.

Armini spera nel bis, Luan Capanni nell’esordio

Inzaghi attinge così a piene mani dalla Primavera: insieme ai grandi ci sono il portiere Alia, Nicolò Armini (andrà a caccia della seconda presenza in Serie A, dopo il debutto contro il Bologna), Mohamed Abukar e Luan Capanni. Quest’ultimo potrebbe esordire domenica: le opzioni in attacco sono molto limitate e le chance di trovare spazio (dall’inizio o a gara in corso) sono molte.

Il prossimo appuntamento sul campo, per la Lazio, è per domani alle 16: i biancocelesti sono pronti a ricevere l’abbraccio dei tifosi per l’amichevole a porte aperte. Un pomeriggio di grande festa dopo la vittoria della Coppa Italia.

 

Leggi anche:

La Lazio apre le porte di Formello: giovedì amichevole davanti ai tifosi

 

Lazio, per il centrocampo c’è l’idea Ceballos

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da Casa Lazio