Resta in contatto

News

Lazio-Atalanta, Gasperini: “Ranieri ha messo veleno. Ilicic va meglio”

Gasperini accusato dal Valencia: "Aveva i sintomi del Covid e non ha avvisato"

Il tecnico ha presentato Lazio-Atalanta di domani nella conferenza stampa sottolineando le differenze tra il campionato e la Coppa

Lazio-Atalanta di domani sarà un’altra cosa rispetto alla finale di Coppa Italia”. Esordisce così Gasperini, tecnico della Dea, nella conferenza stampa della vigilia del match contro i biancocelesti (domani alle 15.00 all’Olimpico).

“Sarà una partita che fa parte di un mini-campionato: siamo a 4 giornate dalla fine e la classifica è molto corta. In palio c’è tutto, obiettivi che interessano a molte squadre coinvolte”.

Sulla Lazio

“La Lazio ha le sue caratteristiche e le conosciamo, la abbiamo affrontati parecchie volte. In classifica abbiamo un vantaggio, ma come detto queste partite sono importante. Per noi è una partita da giocare al meglio delle nostre possibilità. I traguardi sono tutti raggiungibili, sono cose che ormai diciamo da settimane, ma quando ti avvicini alla fine del campionato le percentuali si riducono. Loro segnano molto nei minuti finali? Dobbiamo rimanere lucidi e segnare prima (ride, ndr)”.

La condizione fisica dell’Atalanta

“Stiamo tutti bene, non ci sono stati problemi questa settimana. A parte l’infortunio di Toloi, che sappiamo che ha finito la stagione. Barrow sta recuperando bene anche lui, Gosens sta bene. Anche Ilicic sta recuperando”.

Un giudizio sulle parole di Ranieri 

“Credo che abbia voluto mettere un po’ di veleno. Siamo noi l’obiettivo. Siamo noi i veri parafulmini per le critiche che arrivano da tutte le parti. Si accendono le polemiche, a noi non ci resta che giocare”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Pure a noii

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Ricordo bene quei giorni e inoltre Pablito e' sempre stato umile, equilibrato, rispettoso. Una di quelle persone che rispetti profondamente anche se..."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News