Resta in contatto

Approfondimenti

Champions League, le qualificate alla fase a gironi. Lazio in terza fascia, a meno che…

UEFA, la deadline per le Coppe europee è il 31 agosto

Salvo improbabili sorprese la Lazio è qualificata alla fase a gironi della Champions League 2020/2021. Vediamo quali sono le altre concorrenti.

C’è ancora da aspettare l’eliminazione di almeno una tra Napoli o Roma dalle rispettive competizioni europee per avere l’assoluta certezza. Ma, salvo sorprese, la Lazio l’anno prossimo giocherà i gironi di Champions League. Con i biancocelesti, sono 24 le squadre già qualificate.

Juventus, Inter e Atalanta, completano il gruppo delle italiane. Si aggiungono quattro spagnole, altrettante inglesi e tedesche. Tutte corazzate del calibro di Real e Atletico Madrid, Barcellona, Siviglia, Liverpool, le due di Manchester, Chelsea, Bayern Monaco, Borussia Dortmund, Lipsia e Borussia Mönchengladbach.

A parte queste ultime due della Bundesliga e le nerazzurre nostrane, tutte le altre sono già certe di essere inserite nelle prime due urne dei prossimi sorteggi. Quelle cioè dei club campioni (la prima) e dei ranking più alti (la seconda).

A dividersi negli altri slot ci saranno PSG e Olympique Marisglia, Zenit San Pietroburgo, Lokomitv Mosca, Porto, Club Brugge, Shakhtar Donetsk e İstanbul Başakşehir.

Lazio in terza fascia, a meno che…

Le rimanenti otto, che completeranno il quadro delle concorrenti, usciranno dal percorso dei preliminari. Il primo turno si disputerà l’8 agosto. Si proseguirà quindi per due mesi fino al 30 settembre. Qualsiasi sarà il loro esito, però, la Lazio è già sicura di ritrovarsi inserita nella terza fascia e non nella quarta. Questo perché anche qualora dai turni eliminatori accedessero alla fase finale tutte le squadre con i coefficienti migliori, non sarebbero comunque abbastanza per poter far scalare tanto in basso le aquile nella graduatoria.

Discorso non valido invece per Atalanta e Inter. Tutte e due con punteggi più bassi dei capitolini e, dunque, a rischio ciotola numero 4. Se, invece, fossero proprio loro a trionfare nelle attuali edizioni di Europa e Champions  League, allora passerebbero di diritto addirittura tra le teste di serie. Ma anche così gli uomini di Inzaghi non rischierebbero. Anzi, avrebbero la garanzia di scongiurare l’unico pericolo rimasto.

Come si accennava in apertura, infatti, solo in un remoto caso la Lazio si troverebbe incredibilmente beffata. Quello che vedrebbe Napoli e Roma entrambe vincenti delle rispettive coppe nelle prossime settimane. Per regolamento non ci possono essere sei iscritte di una stessa federazione ad un torneo UEFA. Quindi con i due posti garantiti alle detentrici dei trofei, ne rimarrebbero solo 3 da assegnare con la classifica della Serie A.

A prescindere da questo tanto malaugurato quanto, obiettivamente, improbabile scenario, i sorteggi per la composizione dei gruppi andranno in scena il primo ottobre ad Atene. Lì la prima squadra della Capitale conoscerà (si spera) le proprie avversarie nel suo cammino tra le stelle europee. La prima giornata si giocherà tra il 20 e il 21 dello stesso mese. L’ultima l’8 e il 9 dicembre.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 giorno fa

La Lazio non é qualificata a niente per ora. Deve aspettare. Leggete il regolamento

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 giorno fa

Lazio sicura di nulla per ora, aspettiamo la matematica qualificazione, che arriverà, non lo metto in dubbio, però fino ad allora meglio stare zitti.

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Non sarebbe durato un solo giorno con questa Società. Lui,uomo onesto e vero."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il mio primo gol della Lazio vista dal vivo lo ha segnato lui. Mio idolo di infanzia che ha aumentato la mia fede laziale. Immenso!"

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Uber grande laziale, quando ero bambino mio papà mi raccontava sempre di questo signore ero che per non indossare un altra maglia, preferì..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Sono della Lazio dalla nascita, anni 50, nel periodo di Chinaglia eravamo tifosi più di Chinaglia che della Lazio, è strano ma è cosi, nessuno ha..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Altro da Approfondimenti