Resta in contatto

Casa Lazio

Formello, la Lazio torna in gruppo. Milinkovic si gestisce

Formello

A Formello la Lazio torna ad allenarsi in gruppo. Milinkovic non forza la parte atletica. Ancora assenti Strakosha e Lulic.

Si torna a correre tutti insieme a Formello. O quasi. La Lazio ha ripreso oggi gli allenamenti di gruppo, ma la squadra è stata comunque divisa in due. Centrocampisti e Attaccanti sul campo centrale. Difensori ed esterni al Fersini.

Una prima seduta semi collettiva aperta da una fase di riscaldamento a coppie. Passaggi in equilibrio sulle meduse, percorsi singoli, andature ed esercitazioni tattiche nel finale.

Tra gli uomini in campo, Milinkovic continua a non forzare nella parte atletica, ma si limita ad una corsetta leggera mentre i suoi compagni allungano. Assenti ancora Strakosha, che si sta riprendendo dal  problema alla mano, e Lulic, che rientrerà a Roma il 3 giugno. Insieme al bosniaco nella stessa data torneranno anche Djavan Anderson, Proto e Lukaku, ciascuno fuori per motivi diversi. Domani intanto è in programma un’altra serie di tamponi.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Gufi gufi marameo tutti giù dal Colosseo...Insieme a Maestrelli l'allenatore più importante della Lazio. Onore a lui"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Prima partita allo stadio: Lazio-Verona 4-2. Avevo sette anni. Come potrei dimenticare? Gladiatore puro. Decise di andarsene perche' la Roma degli..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il mio primo gol della Lazio vista dal vivo lo ha segnato lui. Mio idolo di infanzia che ha aumentato la mia fede laziale. Immenso!"

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Uber grande laziale, quando ero bambino mio papà mi raccontava sempre di questo signore ero che per non indossare un altra maglia, preferì..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Altro da Casa Lazio