Resta in contatto

News

Anniversario Paparelli, Jacobelli: “Doveroso uno speciale su di lui”

Il direttore di Tuttosport Xavier Jacobelli è intervenuto in radio stamattina. Sul giornale, oggi, uno speciale sull’anniversario della morte di Paparelli.

Xavier Jacobelli, direttore di Tuttosport, ha parlato stamattina in radio sulle frequenze di Elleradio. Nell’intervista ha spiegato i motivi che hanno portato il suo giornale a pubblicare oggi uno speciale a doppia pagina sull’anniversario della morte di Vincenzo Paparelli.

È sembrato opportuno a tutta la redazione, ha speigato, ricordare quella spaventosa tragedia.

“A noi è sembrato doveroso e importante dedicare uno speciale su Tuttosport alla tragedia di Vincenzo Paparelli. Un fatto che ha segnato il calcio italiano. Su Sky andrà in onda il docufilm realizzato da Matteo Marani, in coincidenza con esso, ci sembrava indispensabile dedicare oggi ampio spazio a quella spaventosa tragedia. Ricordiamo il sacrificio di un giovane padre di famiglia, rimasto nel cuore non solo dei tifosi laziali, ma di tutti gli appassionati di calcio”.

Atalanta e Celtic

L’intervento di Jacobelli è proseguito sui temi di attualità. Sugli episodi di Lazio – Atalanta, lui tifoso della Dea, ha detto:

“Sono un tifoso atalantino, però credo di saper valutare con equilibrio le cose di calcio: l’Atalanta nel primo tempo è stata esaltante. Altrettanto lo è stata la reazione della Lazio nel secondo. Rimontare tre gol contro una squadra del calibro della Dea è importantissimo. È stata una partita dai due volti. Di sicuro è arrivata ancora una volta la conferma che alcune critiche a Simone Inzaghi sono state ingenerose. Il potenziale tecnico della Lazio è indiscutibile. Una simile reazione indica ulteriori passi in avanti fatti dalla squadra e altri che ancora può compiere”.

La spinta della partita di sabato, sostiene il direttore, potrà aiutare i biancocelesti nell’impegno di stasera in Europa League.

“Contro il Celtic sarà un’altra importante occasione per dimostrare quanto la squadra ci tenga alla competizione. La rimonta di sabato può regalare consapevolezza alla Lazio del proprio potenziale”.

“Nessuno meglio di Inzaghi, che misura quotidianamente le condizioni di forma dei propri giocatori, può decidere chi far giocare e come. Immobile è la classica eccezione alla regola ‘tutti sono utili e nessuno indispensabile’: lui è un punto punto di riferimento assoluto di questa Lazio”.

 

Leggi anche:

Celtic – Lazio, le probabili formazioni di questa sera

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron, Almeyda, Simeone, Sergio Conceicao, Nedved...una squadra stretodferica, un centrocampo stellare, lui, Juan Sebastian, uomo ovunque, leader in..."

Signori, è segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Ricordi che rimarranno per sempre con lui ho vissuto i miei primi anni in curva nord e di calcio fatto di cuore e non di business."
Lazio, Miti: Miroslav Klose

Mito Klose: cosa significa per te averlo visto segnare con la maglia della Lazio?

Ultimo commento: "A parte Piola, di cui non ho mai visto le gesta, Klose è il più forte attaccante della storia della Lazio."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Secondo me è il momento più intenso e di attaccamento nel rapporto squadra-tifosi. Indimenticabile Eugenio. Andrea"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News