Resta in contatto

Calciomercato

Lazio, potrebbe partire anche Caicedo rimanendo tuttavia in Italia

Lazio, potrebbe partire anche Caicedo rimanendo tuttavia in Italia

Lazio, il Panterone dell’attacco biancoceleste potrebbe concludere questa estate la sua esperienza nella Capitale. Ma su di lui ci sarebbe il Bologna

Felipe Caicedo è arrivato alla Lazio nell’estate del 2017. Dopo un inizio altalentante, l’ecuadoriano ha conquistat i tifosi biancocelesti nel girone di ritorno di questa stagione.

Il sudamericano è andato notevolmente bene soprattutto nelle partite del 2019 raggiungendo quota 8 reti di cui 7 tutte nel girone di ritorno. Inoltre, sei di queste ultime hanno sbloccato le rispettive partite permettendo alla squadra capitolina di ottenere anche i 3 punti. Così Caicedo è entrato nel cuore dei tifosi ma secondo la Gazzetta dello Sport il suo rinnovo è ben lontano.

Anzi, vista l’età anagrafica del giocatore e un contratto in scadenza nel 2020, il Panterone potrebbe lasciare la Capitale per raggiungere una soluzione dove giocare di più e con maggiore continuità per sentirsi protagonista. Di fatto, se dovesse concretizzarsi l’interesse della Lazio per Wesley del Bruges, l’ecuadoriano potrebbe effettivamente rischiare di essere messo in ombra.

Secondo le indiscrezioni di calciomercato, su di lui ci sarebbe l’interesse del Bologna. Se così fosse il Panterone potrebbe continuare la sua esperienza nel campionato italiano ma con una nuova maglia.

 

Leggi anche:

Lazio, il Pagellone dei tifosi: il vostro numero 1 della stagione è Acerbi!

 

Lazio, parola all’ex Biava: “Luiz Felipe ha un grandissimo potenziale”

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Immobile da record: Ciro a -1 dalla top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "È stato e sarà per sempre il più grande goleador del mondo e segna sempre lui, e segna sempre lui, si chiama Beppe Signori, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Calciomercato