Resta in contatto

Approfondimenti

Europa League, i possibili scenari se il Milan rinuncia o viene squalificato

Coronavirus, l'anticipazione di Marca: sospesa l'Europa League

In attesa della decisione della Uefa, ecco i possibili scenari per le coppe europee in caso di squalifica o rinuncia da parte del Milan

La Gazzetta dello Sport di oggi, in un articolo a firma di Fabio Licari, spiega le possibilità che si apriranno dopo la pronuncia della Uefa sul caso Milan.

Il club rossonero, per il secondo anno consecutivo, è stato deferito per mancato rispetto dei vincoli del fair play finanziario. Ora il rischio squalifica è molto concreto. Possibile un ricorso, come successo già l’estate scorsa, ma, secondo alcune voci, ci sarebbe anche la possibilità di una rinuncia alle coppe.

Nell’articolo è citato il fatto che, tecnicamente, da regolamento Uefa, non prendere parte volontariamente alle competizioni europee cui si ha diritto a partecipare non è possibile. In passato però è avvenuto lo stesso e ci sono state conseguenze rilevanti per il club e per la federazione di appartenenza.

L’ipotesi squalifica

Secondo la rosea, nei prossimi giorni è attesa la decisione ufficiale della Uefa. Da nostre indiscrezioni, entro venerdì a Nyon si attende una documentazione da parte del Milan che giustifichi il mancato rispetto dei vincoli e le garanzie per il rientro nei parametri. In assenza di comunicazioni, già nei primi giorni della settimana prossima potrebbe arrivare la pronuncia definitiva della commissione giudicante.

L’ipotesi squalifica dall’Europa League 2019-20 è quindi probabile. E nel caso anche l’eventuale ricorso venisse perso o si decidesse proprio di non presentarlo, lo scenario che si profilerebbe farebbe sorridere la Roma e il Torino.

I primi salverebbero l’estate passando direttamente alla fase a gironi. I secondi, in virtù del settimo posto in campionato, giocherebbero i preliminari al posto dei giallorossi. Dalle parti di Trigoria la speranza che ciò si verifichi c’è. Anche perché ci sarebbe la certezza matematica di essere teste di serie nella fase a gironi.

L’ipotesi della rinuncia del Milan

Il secondo scenario disegnato sulla Gazzetta è quello più controverso. Se anche si trovasse una via per non rispettare il regolamento che obbliga la partecipazione, in nessun modo la rinuncia risolverebbe le pendenze tra il Milan e la Uefa. Il problema del mancato rispetto del FPF resterebbe in piedi tale e quale, con l’aggiunta di possibili multe o ulteriori sanzioni.

Volendo però ipotizzare a tutti i costi che ciò si verifichi, in questo caso alle altre squadre non verrebbe nulla in tasca. Nessun ripescaggio per il Torino e nessun avanzamento ai turni successivi per la Roma. La federazione italiana avrebbe una rappresentante in meno.

E non è tutto. Sempre secondo quanto riporta il giornale, ci sarebbero grosse conseguenze anche per il ranking nazionale. Il coefficiente verrebbe comunque calcolato sulla base di sette rappresentati, ma con sole sei effettive. Quindi i punti complessivamente racimolati per la prossima stagione sarebbero inevitabilmente molto più bassi delle altre principali federazioni. L’Italia rischierebbe di scivolare parecchio in graduatoria e perdere così (di nuovo) la possibilità di avere quattro partecipanti alla Champions League.

Ad oggi, in ogni caso, dalle parti di Milanello non risultano assolutamente conferme circa l’ipotesi di rinuncia volontaria.

 

Leggi anche:

Calciomercato Lazio, CorSport: “Ci siamo per Wesley, avanza Biraschi”

Milinkovic, la Juventus offre 60 milioni: per Lotito non bastano

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Ricordo bene quei giorni e inoltre Pablito e' sempre stato umile, equilibrato, rispettoso. Una di quelle persone che rispetti profondamente anche se..."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da Approfondimenti