Resta in contatto

Lazio-Atalanta, Parolo incolpa tutta la squadra per la sconfitta

News

Lazio-Atalanta, Parolo incolpa tutta la squadra per la sconfitta

Le parole di Marco Parolo al termine del match Lazio-Atalanta: un’analisi degli errori commessi dai biancocelesti che hanno determinato la sconfitta

Al termine della partita Lazio-Atalanta, Marco Parolo è intervenuto ai microfoni di Sky.

Queste le sue parole del centrocampista biancoceleste:

Il mister ha ragione: nei primi minuti del secondo tempo non siamo partiti con la concentrazione giusta, poi ci siamo rimessi a posto in campo e stavamo giocando bene schiacciando l’Atalanta. Poi l’episodio ci ha penalizzato, Wallace è stato sfortunato ma noi non abbiamo fatto nulla per aiutarlo.

La colpa è di tutti e dopo il gol non abbiamo avuto la forza di rimetterci in campo. L’Atalanta invece ha preso entusiasmo, non ha fatto tanto ma ha corso su tutti i palloni e ha una voglia dentro che fa la differenza.

Noi ora abbiamo il sogno Coppa Italia, e dobbiamo avere la cattiveria per tutti i 90 minuti“.

In merito alla finale del prossimo 15 maggio, Parolo commenta che gli errori nella partita odierna potranno essere utili per preparare il match di Coppa Italia.

Gli errori di oggi possono sicuramente servire in vista della finale, dobbiamo analizzare bene la partita e trovare le contromosse. L’Atalanta sicuramente nel secondo tempo ha cambiato qualcosa, dobbiamo essere bravi a capire come possiamo metterli in difficoltà. 

Poteva andare meglio se fossimo rimasti concentrati per tutti i 90 minuti“.

Parolo è poi intervenuto a Lazio Style Channel

Oggi sono 199 partite con la maglia della Lazio e ho fatto gol. La prossima è la 200ª e sarebbe bello se fosse una vittoria perchè segnare ma perdere ti fa provare comunque una grande delusione. 

Per arrivare al meglio al 15 maggio prossimo dobbiamo chiuderci fra di noi, analizzare questa partita e vedere cosa è stato positivo e cosa no e poi giocarci tutto in una partita che vale una stagione.

Alzare un trofeo è sempre bello ma significa anche c’entrare l’Europa anche se non sarà la Champions.

Dobbiamo lavorare bene e sapere che ognuno di noi dovrà dare tutto

Marco Parolo è intervenuto anche in zona mista

“Il primo tempo è stato fatto bene, siamo stati sfortunati sul gol del pareggio. Poi gli episodi sono stati determinanti e non abbiamo avuto la forza per recuperare. Mi dispiace, abbiamo sbagliato ma tra dieci giorni avremo una rivincita che vuol dire trofeo. Dobbiamo capire gli errori fatti e prendere le cose positive, secondo me ci sono state.

Abbiamo provato con l’inerzia a cercare di cambiare la partita, ma ci è mancata la cattiveria per provare a riaprire il match.

Quando perdi 3-1 così è normale che puoi perdere fiducia. Dovremo fare una partita tosta per tutti i 90 minuti, dovremo avere voglia di farla.

Hanno dimostrato di essere più forti, questa voglia e questa umiltà di lottare su ogni pallone per realizzare un sogno fa la differenza. Noi non siamo stati bravi e umili a pensare che anche per noi può essere un sogno, non è che per noi è tutto regalato.

Nelle piccole cose, questa squadra non ha sempre avuto la forza di giocare sporco. Noi tante volte, se non siamo con l’acqua alla gola, facciamo fatica a tirare fuori questa voglia e ad avere continuità, questo è stato il difetto della stagione. Nelle ultime partite non possiamo fare prigionieri, o siamo carne o siamo pesce e dobbiamo pedalare”.

 

Leggi anche:

Lazio-Atalanta, Inzaghi punta il dito sugli errori individuali: “Non possiamo subire 2 gol così”

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ma che tutta la,squadra le colpe,sono di Inzaghi e wallace che non giochetebbe nemmeno in promozione

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News