Resta in contatto

Lazio Femminile

Lazio femminile, le ragazze sconfitte per 3-1 dal Ravenna Woman

Tutto pronto per la presentazione di domani della Lazio Women

Battuta di arresto per le nostre biancocelesti nella partita di ieri al Melli contro il Ravenna, terza in classifica – di Sara Meconi

Nonostante il risultato importante conquistato dalla squadra ospite, cioè 3-1 a favore delle romagnole, il match è stato equilibrato soprattutto nel primo tempo.

Come spesso accade nel gioco del calcio, a fare la differenza sono stati gli episodi e nello specifico la capacità delle ragazze romagnole di sfruttare al meglio i calci piazzati. Al 38′, infatti, arriva il vantaggio del Ravenna da una punizione calciata sul secondo palo, sponda di Filippi sul palo opposto e appoggio finale di Cimatti in rete.

Le ragazze allenate da Manuela Tesse reagiscono e producono diverse occasioni, senza però riuscire a concretizzare. Al 61′ di nuovo una punizione per le ospiti, respinta del portiere biancoceleste Natalucci sui piedi di Carrozzi che da fuori area, al volo, firma il raddoppio del Ravenna.

Passano pochi minuti e al 66′ direttamente da calcio d’angolo, Greppi insacca per il 3 a 0. Nei minuti di recupero arriva il meritato gol per le nostre ragazze: Palombi sola davanti al portiere, trova l’angolo.

Il prossimo 14 aprile la Lazio Women affronterà in trasferta la Fortitudo Mozzecane, quarta in classifica e reduce dalla seconda vittoria consecutiva. Altro impegno complicato quindi, ma le biancocelesti hanno voglia di riscatto e sicuramente daranno tutto per farcela.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Gli vorrò per sempre bene, il il mio idolo calcistico, il grande, l'insuperabile Beppe Gool, e segna sempre lui e segna sempre lui, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Lazio Femminile