Resta in contatto

News

La conferenza stampa di Inzaghi: “Vogliamo fare una partita importante”

La conferenza stampa di Simone Inzaghi: segui la diretta con noi

La Lazio atterra a Rennes alla vigilia dell’ultimo match del Girone E di Europa League. Le parole di di mister Inzaghi in conferenza stampa

L’ultima conferenza dell’ultimo scontro del Girone E prima di conoscere le squadre qualificate alla prossima fase di Europa League. Simone Inzaghi prenderà posto nella sala stampa dello stadio Roazhon Park di Rennais dalle 18.15 di questo pomeriggio.

Con quali aspettative vi avvicinate alla partita?

Noi abbiamo preparato bene la partita, i ragazzi sono stati bravi. Non so cosa abbia detto l’allenatore del Celtic, noi vogliamo fare una partita importante per fare una bella figura a Rennes. Vedremo cosa succederà, in Europa nessuno regala niente.

La squadra andrà in campo nel migliore dei modi. Marusic questa mattina ha avuto una piccola distorsione alla caviglia. Valuteremo con tutti i problemi e il da farsi. Quello che mi preme di più comunque è di fare una partita attenta.

Uscire può essere un vantaggio?

Questo fatto di considerarlo un vantaggio non mi piace perchè l’Europa League è una grande competizione a cui teniamo tantissimo. Quest’anno purtroppo nonostante il buon gioco non sono arrivati i risultati.

Secondo Capello hai fatto riscoprire l’abc del calcio. Ti hanno fatto piacere le sue parole?

Si, sicuramente. Fa piacere il complimento di Capello che ci considera una squadra internazionale. Ora però sappiamo che gli altri ci guarderanno sotto un’altro aspetto. Noi dobbiamo restare umili.

Notizie da Luis Alberto?

Luis Alberto prima della Juventus aveva avuto un problema con un muscolo affaticato. Questi due giorni ha fatto ottimi allenamenti, penso giocherà dall’inizio. Domani valuteremo comunque con lui. Abbiamo lasciato a casa giocatori importanti come Leiva, Radu e Milinkovic. Se non ci fosse stato il problema di Marusic avrei lasciato a casa anche Lulic.

 

 

Leggi anche:

Rennes – Lazio, anche Danilo Cataldi in conferenza stampa

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Avevo 12 anni ero uno che quando segnava chinaglia urlavo e piangevo di gioa ,avevamo vinto due anni prima lo scudetto e appena quattro anni prima ero..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "rimpiazzato ovviamente da William Vecchi"

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory, Immobile fa 150 e la vetta è sempre più vicina…

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Advertisement

Altro da News