Resta in contatto

News

Rennes – Lazio, Cataldi: “Qualche rimpianto c’è, eravamo i favoriti”

Rennes - Lazio, anche Danilo Cataldi in conferenza stampa

Le dichiarazioni del biancoceleste Danilo Cataldi nella conferenza stampa alla vigilia del match di Europa League, Rennes – Lazio.

Il centrocampista biancoceleste Danilo Cataldi, accompagnerà mister Simone Inzaghi nella conferenza stampa di presentazione del match Rennes – Lazio.

Riguardando il cammino della Lazio in Europa League, sono così tanti i rimpianti con cui arrivate alla partita di domani?

Sicuramente qualche rimpianto c’è perché secondo me eravamo la favorita del girone. Ci sono stati episodi che non ci hanno favorito. Potevamo fare sicuramente meglio in alcune partite, ma purtroppo a volte gira male e a volte bene.

Ci credete alla vittoria del Celtic contro il Cluj?

La speranza c’è sempre ma noi dobbiamo fare il nostro. Sarebbe inopportuno se le cose andassero bene lì e qui no. Poi vedremo, io spero che domani loro giochino una partita vera e intensa.

Un bel momento alla Lazio, cosa è cambiato in te?

Sicuramente sono cresciuto, ho qualche anno in più. Si cresce e si matura sia calcisticamente che umanamente. Qualche battuta di arresto in passato mi ha aiutato a crescere. Dallo scorso anno mi sono sempre messo a disposizione e spero che la squadra continui questo momento. Mancano 3 partite alla fine dell’anno e speriamo di giocarle bene tutte.

Serve esperienza per migliorare nel ruolo di play-maker. Bisogna anche sbagliare in quel ruolo per capirlo bene. Io fortunatamente ho un ottimo maestro come Lucas Leiva in questo ruolo. Sicuramente ora mi trovo meglio rispetto a prima e spero di continuare a migliore.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Ho avuto la fortuna di conoscerlo, parlarci per ore ed era prorprio come viene descritto da tutti. Ho ancora la sua maglia originale: quella con il 9,..."
Immobile

#CountdownToHistory: Immobile a un passo da Signori

Ultimo commento: "Forza Ciro guidaci verso una conquista importante come Giorgio Chinaglia. ..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il suo dito che esce fuori dalla nebbia al derby. Non si vedeva nulla ma la palla era dentro la rete! E segna sempre lui!"
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Fascetti una persona indimenticabile, grazie"

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Uber grande laziale, quando ero bambino mio papà mi raccontava sempre di questo signore ero che per non indossare un altra maglia, preferì..."

Altro da News