Resta in contatto

News

Lazio – Atalanta, la moviola dei quotidiani: contatti netti

Lazio - Atalanta, secondo rigore Ciro Immobile

Lazio – Atalanta verrà ricordata per la rimonta pazzesca dei biancocelesti e anche per lo sfogo a caldo del tecnico Gasperini per i due rigori concessi

In Lazio – Atalanta è successo di tutto: gol, giocate, errori, rigori e polemiche finali. Queste, le ultime, sono tutte a tinte nerazzurre, con Gasperini furioso a fine partita con l’arbitro e Immobile. La Lazio ha risposto con un comunicato, ripreso poi da un’altra nota ufficiale del club nerazzurro.

Di seguito ecco i giudizi dei quotidiani odierni sugli episodi tanto contestati di Lazio – Atalanta:

Corriere dello Sport (Rocchi voto 6)

“Sul primo Palomino dà un pestone a Immobile, che va giù dopo aver fatto un altro passo: resta qualche leggero dubbio. Sul secondo De Roon è in ritardo e colpisce la caviglia del giocatore biancoceleste”.

La Repubblica (Rocchi voto 6)

“Contestato da Gasperini, ma i rigori ci sono”.

Il Messaggero (Rocchi voto 6)

“Giusti i rigori fischiati a Immobile. Attento”.

La Gazzetta dello Sport (Rocchi voto 6)

“Due rigori, due casi. Ma i contatti ci sono. Sul pestone di Palomino è impossibile stabilire l’arrivo e l’entità del dolore, ma dalle immagini il contatto c’è ed è il difensore a cercarlo. Quanto al rigore al 90′ Immobile sa cercarlo mettendo la gamba di fronte a De Roon prendendogli il tempo, ma anche in questo caso è l’atalantino a fare il fallo da dietro colpendo il laziale. La chiamata di Rocchi è corretta”.

14 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
14 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
domeniico
domeniico
1 anno fa

dove erano i quotidiani nella finale della coppa italia dello scorso anno siete……………. non avete fatto un cenno al grosso rigore ed espulsione del giocatore della laziosiete da licenziare in tronco e i giornali fallimento rapido non sapete fare cronaca

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

????? saprà leggere…..che cattiva?

lorenzo
lorenzo
1 anno fa

guardate anche i commenti della Domenica sportiva e di Mediaset Sport. Il primo rigore non doveva essere concesso mentre il secondo giustissimo.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Se non c erano Rocchi ce li stava per dare

Roberto
Roberto
1 anno fa

Il primo rigore alla Lazio è ridicolo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Stò rosicone, e per niente sportivo! ?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Che schifosa gente Ada mia…ma proprio schifosa

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Pisciate addosso

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Atalanta Bergamasca Calcio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ammucchia Gasperì

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Te devi vergogna’ sei un uomo di sport non puoi gettare fango sui giocatori e squadra stai sempre a piagne

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

tutti e 4 i giornali sportivi so ubriachi e de parte…..quindi…rigori ineccepibili

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Il comunicato “a freddo ” dell’Atalanta é ancora più vomitevole

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

A Gasperí si te pia tu moje…

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Immobile

#CountdownToHistory: Immobile supera Signori al 2° posto all time

Ultimo commento: "Prendere Piola la vedo dura ... "
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Ho avuto la fortuna di conoscerlo, parlarci per ore ed era prorprio come viene descritto da tutti. Ho ancora la sua maglia originale: quella con il 9,..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il suo dito che esce fuori dalla nebbia al derby. Non si vedeva nulla ma la palla era dentro la rete! E segna sempre lui!"
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Fascetti una persona indimenticabile, grazie"

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Uber grande laziale, quando ero bambino mio papà mi raccontava sempre di questo signore ero che per non indossare un altra maglia, preferì..."

Altro da News