Resta in contatto

News

Toni Malco e l’inno della Lazio: “Me lo chiese Chinaglia”

Toni Malco e l'inno della Lazio: "Me lo chiese Chinaglia"

In un’intervista esclusiva al Corriere dello Sport, Toni Malco racconta la storia dietro la nascita dell’inno “Vola Lazio Vola”

Toni Malco si racconta al Corriere dello Sport. E lo fa svelando la storia dietro la nascita dell’inno della Lazio.

Lo stesso inno che ancora oggi risuona ed emoziona tra le mura dello Stadio Olimpico di Roma. L’ultima grande occasione durante la quale è stato cantato a volumi altissimi dai tifosi, è stata la sera della finale di Coppa Italia.

E che sia stato emozionante sentirlo cantare con così tanto trasporto lo dice lo stesso autore del brano al quotidiano romano. Queste le sue parole:

“Nel 1983, dopo che Venditti aveva scritto “Grazie Roma”, Chinaglia mi chiese di incidere qualcosa per la Lazio. Scrissi tutta la notte e creai “Vola Lazio Vola”. Ha venduto più di un milione di copie tra l’Italia e l’estero. È un’emozione continua, ripenso a quando lo sentii intonato al San Paolo durante gli spareggi del 1987, o nell’ultima vittoria in Coppa Italia. Sempre da brivido”.

 

9 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
9 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

BRAVOO

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Stupendoooooooo !!!!!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

È il più bello di tutti

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Bellissimo inno.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Malco ha saputo mettere nell’inno l’amore e l’orgoglio del vero laziale?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

????????????????

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Quando lo ascolto mi emoziona!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Come potevi dire di no
Se nn volevi che te menava. ?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Noi laziali lo abbiamo nel cuore, un inno che esprime l’amore che sentiamo per la nostra squadra

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Ricordo bene quei giorni e inoltre Pablito e' sempre stato umile, equilibrato, rispettoso. Una di quelle persone che rispetti profondamente anche se..."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News