Resta in contatto

Approfondimenti

Lazio, Immobile il giocatore “più sfortunato” dell’ultima Serie A

Lazio, Il Messaggero: "Lotito avverte: o si cambia o scatta il ritiro"

Ciro Immobile è stato perseguitato dalla sfortuna in questa stagione: è il giocatore della serie A con più legni colpiti

Quella appena conclusa non è stata certo la miglior stagione di Ciro Immobile: 15 le reti siglate dalbomber di Torre Annunziata, un bottino comunque niente male per un attaccante.

Peccato che Ciro abbia abituato i propri tifosi a cifre ben differenti: nella prima stagione con l’aquila sul petto, chiuse a quota 23 in campionato. Lo scorso anno è stato capocannoniere insieme a Icardi con 29 reti. Numeri che hanno reso Immobile uno dei migliori attaccanti della Serie A.

Nella stagione appena conclusa il bomber biancoceleste si è piazzato decimo nella classifica dei cannonieri, lontano 11 reti da Fabio Quagliarella. La mancanza dei suoi gol si è fatta sentire, eppure fino a metà campionato il numero 17 viaggiava a una media gol simile a quella della scorsa stagione: 10 reti in 19 partite.

Nella seconda parte il calo: non sembra sereno, non riesce a incidere sulle partite e questo lo porta a siglare 5 reti in 19 partite, di cui 2 su rigore. Un bottino magro che non gli permetterà di raggiungere quota 100 nel nostro campionato.

Il primato dei legni colpiti

Volendo spezzare però una lancia a favore di Ciro, dobbiamo considerare la sfortuna. Il bomber laziale è stato quest’anno il giocatore più sfortunato del torneo, con ben 8 legni colpiti nell’arco del campionato. Se quei palloni fossero entrati in rete si parlerebbe di tutt’altra stagione, sia per quanto riguarda la Lazio – che ne avrebbe beneficiato in termini di punti – sia per quanto riguarda il calciatore, che avrebbe raggiunto quota 23 e superato ampiamente i 100 gol in Serie A.

L’obiettivo personale per la prossima stagione lo ha dichiarato lui stesso, superare questo traguardo.  Adesso penserà alla Nazionale e poi il meritato relax per caricare le pile in vista della prossima stagione. Alle sue spalle Federico Chiesa con 7 legni colpiti, seguono Insigne e Callejon con 6 e al quarto posto ci sono Gomez, Quagliarella e Milik con 5.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da Approfondimenti