Resta in contatto

Parola ai tifosi

Lazio, la Coppa Italia non è un contentino: ecco perché

Lazio, giro di campo con la Coppa Italia

“Se qualcuno mi chiedesse un’opinione sulla stagione, direi che è più che positiva”: il nostro amico Max883 ci spiega le sue motivazioni

Con la “partita amichevole” di domenica contro il Toro, si è conclusa la stagione della Lazio. Una stagione mediocre per quanto riguarda il campionato e l’Europa League, trionfale per quanto riguarda la Coppa Italia.

Nonostante questo, se qualcuno mi chiedesse un’opinione sulla stagione, direi che è più che positiva. Voi vi chiederete: “Ma come fa un ottavo posto dietro al Torino a essere soddisfacente?”. E io vi risponderò “SEMPLICE! Hai vinto la Coppa Italia!”: per una squadra come la Lazio, che di certo non ha un palmares stile Real Madrid, è tutto di guadagnato.

È tutto di guadagnato perché, nonostante quello che dicono certe testate sportive, con questa coppa diventiamo la squadra più titolata della Capitale e la quarta in Italia.

È tutto di guadagnato perché diventiamo l’unica squadra, insieme al Milan, ad aver tolto qualcosa alla grande Juventus che rimarrà nella storia.

È tutto di guadagnato perché, in una città che vive di sfottò, prendere in giro i cugini che al massimo alzano capitani fa sempre piacere.

Ovvio, in campionato si poteva e si doveva fare meglio, perché la rosa di certo non era inferiore al Toro o al “miracolo Atalanta”. Però definire la Coppa un “contentino” è ridicolo!

Quindi, quando qualcuno vi dirà questo,magari aggiungendo che la stagione è stata comunque mediocre, guardatelo negli occhi, sorridetegli come quando un romanista vi dice “ehhhh ancora co sta coppanfaccia” e giratevi dall’altra parte.

Una coppa vinta dalla Lazio non è mai un contentino anche se si arriva diciasettesimi. Anzi, sono i successi più belli, perché in un mondo che vi dice che quelli dell’altra parte della città rappresentano la stessa, voi dovete sempre ricordargli che a Roma esistono due squadre:

Una alza trofei.
L’altra telefoni e capitani.

Viva La Lazio.

 

Leggi anche:

La vostra opinione: che voto date alla stagione della Lazio?

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Ultimo commento: "sformavo i suoi scarpini PUMA"

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Ultimo commento: "Noi tifosi non conosciamo mai bene un giocatore sotto il profilo umano e personale. Né si può giudicare la vita privata di nessuno tantomeno di un..."
Advertisement

Altro da Parola ai tifosi