Resta in contatto

News

Lazio, De Cosmi è convinto: “Per me Inzaghi resta”

L'ex allenatore delle giovanili

Intervenuto questa mattina alla radio ufficiale biancoceleste, Roberto De Cosmi ha detto la sua sulla questione Inzaghi per la panchina della Lazio.

Ci sono tante ipotesi in ballo, ma io sono fiducioso e ottimista. Sono convinto che Inzaghi rimarrà alla Lazio“. Questo il pensiero di Roberto De Cosmi. L’ex allenatore delle giovanili biancocelesti ha parlato in mattinata ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3, sbilanciandosi sul futuro della panchina biancoceleste.

C’è un percorso, iniziato 3 anni fa, che vuole proseguire – ha detto a sostegno della sua idea sulla permanenza del mister piacentino – Ha ottenuto risultati, prestazioni, qualità di gioco e ha fatto crescere tanti giovani. Ha rispecchiato in toto la filosofia della società, ed è un grande laziale. Questo mi fa pensare e sperare che rimanga qui a Roma, ci sono una serie di fattori che mi fanno pensare positivamente. L’obiettivo della Lazio è quello di tornare in Champions League, Lotito e Tare metteranno in chiaro questo aspetto con Inzaghi. Poi è normale che ci siano delle sirene di altre squadre, lui è giovane e ha lavorato bene, ma sono sicuro che tutto si chiuderà per il meglio con Inzaghi che rimarrà alla Lazio“.

De Cosmi ha parlato anche dell’ultimo match di campionato e della possibilità che esordiscano molti primavera.

È sempre importante chiudere in bellezza. Forse ci sarà l’esordio di alcuni Primavera, ad esempio Capanni e Cerbara, e Armini potrebbe giocare ancora. Vincere rappresenterebbe la giusta conclusione di una stagione positiva chiusa con un trofeo in bacheca, una cosa sempre difficile da raggiungere e per cui vanno fatti i complimenti a squadra e allenatore“.

 

Leggi anche:

Calciomercato, Sky Sport “Liverpool su Felipe Anderson”

Lazio, la Repubblica: “Inzaghi-Lotito, fumata grigia”. Tra le alternative, Gattuso e Giampaolo

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Altro da News