Resta in contatto

News

Lazio, il portavoce Diaconale replica a Giuliano Ferrara

Diaconale attacco a Malagò: "Si parla di etica ma non capisco il filo logico"

Lazio, il portavoce Arturo Diaconale replica a Giuliano Ferrara: il noto giornalista aveva parlato di ‘tradizione razzista e fascista’ della società biancoceleste

Il portavoce della Lazio, Arturo Diaconale, replica all’articolo di Giuliano Ferrara. Il noto giornalista aveva parlato, in un suo articolo pubblicato ieri sul Foglio, di “tradizione razzista e fascista della Società Sportiva Lazio, la Ss Lazio (nomen omen)“.

Sul sito ufficiale del club biancoceleste, Diaconale risponde così:

Anche ai pesi massimi della informazione e della cultura può succedere di scivolare sulla buccia di banana dell’incompetenza.

È quanto capitato, ha rilevato Arturo Diaconale, portavoce della S.S. Lazio, a Giuliano Ferrara quando ha scritto che gli artefici dello striscione inneggiante a Mussolini sono stati «indementiti dalla formidabile tradizione razzista e fascista della Società Sportiva Lazio, la Ss Lazio (nomen omen)». Se oltre ad occuparsi di alta politica togliattiana, craxiana, berlusconiana e renziana si fosse interessato anche di storia sportiva, il fondatore de ‘Il Foglio’ avrebbe scoperto che la società biancoceleste è nata nel 1900 ed è stata dichiarata ente morale, molti anni prima delle Ss naziste, che la politicizzazione delle curve calcistiche risale agli anni ’70 e ha riguardato la quasi totalità delle società calcistiche italiane ed europee e che la stragrande maggioranza dei tifosi laziali non confonde politica e sport e sostiene valori di libertà, di legalità e di lealtà sportiva.

Dispiace, dunque, che Ferrara, di cui condivido in pieno la critica al ‘manipolatorio reducismo’ sul 25 aprile, sia incorso in questa erronea generalizzazione tra Ss e S.S. Lazio. E se mi sono permesso di manifestare questo dispiacere è solo per auspicare che in avvenire, se proprio una erronea generalizzazione debba verificarsi, la sigla S.S. della società biancoceleste venga scambiata per l’SS del Santissimo Sacramento e i tifosi laziali per una massa di oranti chierichetti“.

 

Leggi anche:

Milan, le multe per i cori di matrice territoriale e la diversa reazione del club

30 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
30 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Alessandro
Alessandro
1 anno fa

Il sionista Ferrara (vomito di topo caldo) non merita risposta. Il suo appoggio incondizionato alle politiche razziste di Israele nei confronti del popolo palestinese lo qualifica. Una pulizia etnica strisciante che da 70 anni Sion sta attuando nei confronti dei palestinesi nell’indifferenza del mondo intero. Siano maledetti.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Voltagabbana di professione… Giuliano Ferrara ,non ti devi permettere!! Fascista ce sarai!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Forse neanche serviva una replica a Ferrara, gli hai dato pure troppa importanza

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Giuliano Ferrara parla così perché è di testaccio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Bravo ??????????

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Giuliano Ferrara non riesce a più a vedersi l’uccello dal 1974

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

giuliano ferrara, n’antro peperones travestito da giornalista. lo ricordo a chi ancora si divide tra anti e pro lotito…l’unica forza certa della lazio è la sua tifoseria, compatta e unita come un macigno!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Nella foto diaconale

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Giuliano Ferrara ,visto che non se lo fila più nessuno , ha colto l’occasione per provare a riemergere ma …. Resta sempre quello che è stato …. Niente….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Levateglie il vino

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ben detto bravo diaconale

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

panza piena de vermi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

E come lo straccio del benzinaio bono per tutto.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Il lardo gli ha sommerso il cervello! Non ascoltatelo! Ignoratelo!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ma non era morto

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ben detto Diaconale?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Lui invece è passato dai comunisti ai socialisti per finire a forza Italia, coerenza 0. Opportunista

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ferrara se sta a caca’ sotto di questa terrificante bordata

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Mi da proprio il senso dello sporco ,dello zozzo.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ferrara te hai la tradizione come quella di un cotechino

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Il barbone Giuliano Ferrara dovrebbe prendere esempio dal GRANDE BRERA .

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Sto ciccione come se permette

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Di a Ferrara che si andasse a fare una bella curetta di signorilita’ anvhe perche’ di sport non ci capisce un cavolo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ferrara chi?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ma il bidone di sterco ancora campa?????

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

me sa che so confusi tutti e due

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Risposta timida e deferente.
Portare in Tribunale e farlo pagare.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Noi siamo troppo educati a rispondere alle provocazioni

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

DENUNCIALOOO

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Risposta morbida…ci vuole querela immediata.

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: Immobile affonda anche il Sassuolo. Girone d’andata chiuso a quota 13

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News