Resta in contatto

News

Lazio, i tre fattori della riscossa Champions

Entusiasmo alle stelle per la Lazio dopo la vittoria a San Siro. I biancocelesti puntano ora la SPAL.

La Repubblica analizza il momento della Lazio continua a volare dopo la vittoria del derby e, con la vittoria di domenica sera a Milano, entra prepotentemente nella lotta per i posti in classifica valevoli l’accesso alla prossima Champions League. La rimonta biancoceleste in classifica è figlia di un’alchimia di tre diversi fattori.

Il primo, e forse quello fondamentale. è il ritrovato assetto tattico grazie alla formula fantasia, che ha ridato alla Lazio l’equilibrio tra solidità difensiva e efficenza offensiva. Superata l’emergenza infortuni che aveva decimato la squadra, Inzaghi può ora scegliere liberamente tra tutta la rosa, e questo ha giovato a tutta la squadra.

Il secondo aspetto è legato al primo e riguarda Luis Alberto e Milinkovic-Savic: i due giocatori, dopo i fantasmi della prima parte della stagione, sembrano aver ritrovato la forza e il talento di un tempo. È da loro due che nasce il gol a Milano, al termine di un grande contropiede che ha coinvolto gran parte della squadra.

È proprio questo il terzo fattore alla base della forza bincocelsete: l’unione del gruppo, Inzaghi sta cementando sempre più lo spogliatoio, coinvolgendo nelle sue scelte per il campo sempre più giocatori. Al gruppo unito si aggiunge anche la particolarità del ritorno in trasferta di Claudio Lotito: il presidente biancoceleste è atteso anche domani sera (ore 21, diretta Sky) al Paolo Mazza di Ferrara. Altro crocevia fondamentale per aumentare ancora di più l’entusiasmo in casa Lazio.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Il libero e capitano della Lazio del primo scudetto

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Altro da News