Resta in contatto

News

Lazio- Napoli, Inzaghi: “Nessun problema con Lotito, ma si aspettava di più. Ora un nuovo inizio”

Conferenza stampa di Inzaghi a Formello alla vigila di Lazio – Napoli. Le parole del tecnico biancoceleste per presentare la sfida.

Lazio – Napoli è il posticipo domenicale all’Olimpico di questa tredicesima giornata. Sfida delicata per i biancocelesti che devono lasciarsi alle spalle un periodo nero di risultati e malumori. Simone Inzaghi ne ha parlato così in conferenza stampa oggi a Formello:

Con Lotito, lo sapete, c’è un rapporto che va al di là del classico scambio presidente-allenatore. Era contento dopo il Bruges per la qualificazione, poi giustamente si aspettava di più tra Verona e Benevento.

Penso di parlare molto con la squadra. Abbiamo analizzato quello che è stato fatto e sappiamo che il cammino in campionato è un po’ deficitario. Risponderemo con i fatti, come è sempre stato in questi anni. Già col Napoli dimostreremo di aver voglia di recuperare in campionato.

Per Acerbi ci sono speranze. Lui dice di star bene. Ha dato buone risposte, ma vedremo l’allenamento di oggi e valuteremo con lo staff. Quest’anno in difesa subiamo di più. Gli uomini però sono gli stessi, quindi è una questione di atteggiamento di squadra. Dobbiamo fare tutti meglio la fase difensiva, come è stato l’anno scorso.

Sicuramente abbiamo possibilità di risalire in classifica. Sapevamo che giocando la Champions avremmo avuto problematiche aggiuntive, alle quali si sono aggiunte molte defezioni per Covid. Alla lunga si sono fatte pesare. Ora sono rientrati tutti, abbiamo concluso nel migliore dei modi il percorso in Europa. In campionato abbiamo perso punti, ma c’è tempo e spazio per recuperare.

Voglio risposte tra Napoli e Milan. L’analisi è importante e ora voglio vedere sul campo le risposte. Domani sarà una partita difficile tra due squadre importanti. Bisognerà giocare nel migliore dei modi, evitando gli errori che in questi scontri possono fare la differenza.

Il mio rinnovo non dipende dal mercato a gennaio. Abbiamo parlato ieri con serenità, col presidente non c’è mai stato nessun problema. Ora pensiamo a queste due partite. Battere il Napoli sarebbe importantissimo. Abbiamo grande spirito di rivalsa, perché un punto tra Verona e Benevento non può bastare. Domani dovrà essere un nuovo inizio per il nostro campionato“.

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Francesco
Francesco
2 mesi fa

Daje Lazio

Massimiliano
Massimiliano
2 mesi fa
Reply to  Francesco

SEMPRE E COMUNQUE.. CIAO !!

Massimiliano
Massimiliano
2 mesi fa

Speriamo !! MA SONO STATE GIÀ BUTTATE VIA, A PRESCINDERE DALLE TANTE OGGETTIVE SFIGHE, ‘CATERVE’ DI PUNTI IN CAMPIONATO… P.s Sarebbe già tanto, a mio avviso, che Inzaghi fosse molto più ‘elastico’ e furbo nella scelta dei giocatori, visto che per lui il 3-5-2 come schema è ‘sacro’ e non lo cambia MAI.

Gabriele
Gabriele
2 mesi fa

Questo modo di fare sobrio e pacato,senza mai eccedere è classico di chi arriverà a guidare grandi squadre. Troppo facile sbraitare quando le cose vanno male…mantenere la calma e dare un segnale di fiducia alla squadra è sinonimo di professionalità. A mio modesto parere.
Grazie di tutto Simone,ci hai dato tantissimo.

Massimiliano
Massimiliano
2 mesi fa
Reply to  Gabriele

P.s Caro Gabriele, non essere così giù; Ho sempre sostenuto, forse a ragione…, DI NON DARE MAI NIENTE PER ‘SCONTATO’, NE IN POSITIVO E TANTOMENO IN NEGATIVO. ASPETTA LA PROSSIMA PRIMAVERA PRIMA DI ARRENDERTI… Non è detto assolutamente che tu e tutti i Laziali(me compreso da 40anni..) faremo ciò… CIAO !!

Massimiliano
Massimiliano
2 mesi fa
Reply to  Gabriele

UN GROSSO CLUB LO ALLENA GIÀ…, È UN OTTIMO ALLENATORE, UN RAGAZZO SERIO E PREPARATO; DEVE PERO’ MIGLIORARE ANCORA TANTO PER DIVENTARE UN GRANDISSIMO ALLENATORE. SIMONE È ANCORA GIOVANE, E UN ‘TOP MANAGER’ LO DIVENTERÀ DI SICURO, CON NOI O ALTROVE.

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Altro da News