Resta in contatto

Il meglio dei Social

Diaconale su FB: “Gravi questioni personali mi impediscono di rappresentare la Lazio ora”

Diaconale attacco a Malagò: "Si parla di etica ma non capisco il filo logico"

Arturo Diaconale ha affidato ad un post su Facebook un messaggio per giustificare l’assenza di sue dichiarazioni in questo periodo.

Il protavoce della Lazio, Arturo Diaconale, in questi giorni non si è fatto mediaticamente sentire e molti lo hanno notato. In un periodo di forti attacchi contro i biancocelesti molti si aspettavano un suo intervento. Oggi, con un post su Facebook ha spiegato la situazione.

Cari tifosi della Lazio. Come è noto, una grave questione personale mi impedisce in questi giorni di rappresentare una presenza fisica maggiore di fronte alle vicende interne ed esterne alla S.S. Lazio. E di fronte agli attacchi mediatici che stanno cercando, senza riuscirci, di mettere in difficoltà la società. La nostra squadra ha raggiunto dopo molti anni la Champions League, nella quale sta difendendo con successo l’Italia in campo europeo, e non ha perso la voglia né la possibilità di ambire allo scudetto. Sono certo che gli ultimi avvenimenti avranno l’effetto di compattare ulteriormente intorno alla Lazio la sua impareggiabile tifoseria, verso la quale confermo il mio immutato impegno, compatibilmente con le mie condizioni di salute.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Gabriele
Gabriele
4 mesi fa

Spiace per le condizioni di salute,ma Guido Paglia altro spessore,altra categoria.

Ruggero
Ruggero
4 mesi fa

Pensa alla salute Arturo che è più importante di tutte le cose al mondo.
Al suo posto dovrebbe esserci un vice che attacca, vorre sapere xché tutta questa timidezza contro chi ci massacra.
A noi non interessa ce l’hanno con Lotito, xché avendocela con lui fanno il male della Lazio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Servi come il pane guarisci presto

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

certo lo sappiamo bene quello che sta passando. Ma il problema è che se lui non sta bene dovrebbe esserci qualcun altro a fare il lavoro. Per una società di questo livello non è possibile che se il responsabile della comunicazione sta male, la comunicazione venga abbandonata a sé stessa. Dai, non è accettabile.

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "rimpiazzato ovviamente da William Vecchi"

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
Advertisement

Altro da Il meglio dei Social