Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Consigli per gli acquisti

Facundo Pellistri, il nuovo ’10’ del Penarol

Facundo Pellistri

Facundo Pellistri, è il nuovo consiglio per gli acquisti. Ecco chi è il giovane centrocampista sudamericano del Penarol

Si ringrazia per la scheda il sito worldfootballscouting.com

Facundo Pellistri

Data di nascita: 20/12/2001
Altezza:174 Cm.
Piede: Destro
Ruolo: Centrocampista esterno destro/sinistro
Club: Penarol
Contratto: Scadenza 30/06/2022

Facundo a 18 anni 2 mesi e 13 giorni ha avuto la possibilità di esordire con la prima squadra in Copa Libertadores, sotto gli ordini del tecnico Diego Forlan, che l’ha buttato nella mischia in occasione della partita contro l’Atletico Paranense.
Numero 10 sulle spalle, Pellistri ha fatto intravedere sprazzi del suo talento che l’hanno fatto diventare a soli 17 anni titolare fisso del Penarol. Prima del battesimo nella Champions League sudamericana, il centrocampista esterno aveva
già accumulato un buon numero di presenze in prima squadra quando l’allenatore era Diego Lopez, attuale allenatore del Brescia, totalizzando 25 presenze un gol e tre assist. Su di lui hanno già messo gli occhi top club europei come Arsenal, Barcellona, Real Madrid e Atletico Madrid e in Sud America dal Boca Juniors, raccomandato a Riquelme dal ex
compagno di “Facu” Lucas Viatri.

Caratteristiche tecniche e tattiche:

Giocatore rapido, ancora un po’ troppo leggerino nei contrasti, ma dotato di buona tecnica di base, difficile da arginare in campo aperto e abile nei dribbling in corsa, ha un notevole controllo della palla che gli consente di essere incisivo nell’uno contro uno. E’ un esterno offensivo che si sacrifica nella fase difensiva e che ama partire da lontano, in campo
non ha timori nel puntare l’uomo, ma talvolta eccede nel dribbling, rallentando un po’ troppo i tempi della giocata.

Farebbe comodo alla Lazio perché:

Facundo è uno di qui calciatori che nonostante la giovanissima età e il tempo di adattarsi al nostro campionato, un tecnico come Inzaghi lo inserirebbe gradualmente in squadra, e con il gioco veloce nelle ripartenze che ha la Lazio
sarebbe perfetto, certo smussando alcuni difetti elencati precedentemente e la possibilità di irrobustirsi fisicamente, ma il talento c’è tutto e nonostante inizialmente verrebbe accolto con scetticismo, potrebbe essere un colpo Champions,
in vista della prossima stagione, oltretutto il ragazzo ha anche il passaporto spagnolo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "60anni,ancora problemi di vita da risolvere ma ogni volta che torno ai tempi di Beppe Signori mi commuovo e la testa si riempie di ricordi strepitosi..."

Immobile da record: staccato Signori nella Top 10 dei marcatori di Serie A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Consigli per gli acquisti