Resta in contatto

Supercoppa, l’augurio di Lulic: “Chiudere l’anno con un trofeo sarebbe stupendo!”

News

Supercoppa, l’augurio di Lulic: “Chiudere l’anno con un trofeo sarebbe stupendo!”

Insieme a Inzaghi, alla vigilia della Supercoppa Italiana anche Senad Lulic è intervenuto dal King Saud University Stadium di Riad: tutte le sue parole

Il capitano in conferenza stampa alla vigilia della Supercoppa Italiana: Senad Lulic prende la parola insieme a Simone Inzaghi, dalla sala stampa del King Saud University Stadium.

Queste tutte le dichiarazioni dell’esterno bosniaco dallo stadio di Riad, dove domani la Lazio sfiderà la Juventus.


Hai giocato diverse finali con la Lazio: dove collochi quella di domani?

“Abbiamo giocato tante finali, è la quarta con Inzaghi in panchina. È sempre bello giocarle, soprattutto contro una squadra come la Juventus. Abbiamo dimostrato di potercela giocare con tutti, scenderemo in campo col massimo impegno”.

Cos’è cambiato nella Lazio, ora che ha più continuità?

“Stiamo giocando bene, soprattutto ci crediamo fino all’ultimo come avete visto contro il Cagliari. Poi più vinci e più credi in te stesso, sono i risultati ad aumentare la mentalità vincente”.

Cosa bisognerà fare in campo contro i giocatori più forti della Juve?

“Dovremo fare attenzione a tutti, contro una squadra così forte è sempre difficile. Ma negli ultimi anni abbiamo dimostrato di saperli battere, dobbiamo scendere in campo al massimo e vedremo chi avrà più voglia di vincere”.

Questa sfida con la Juve, adesso, è alla pari?

“Una finale è una gara secca, giocarla due mesi fa o adesso non avrebbe cambiato nulla. Vogliamo continuare questa striscia di vittorie, non vogliamo mollare”.

– Di seguito le domande della stampa locale –

Dove vedi la Lazio nel lungo termine?

“Non so quello che accadrà tra due o cinque anni, quello che conta è domani. Se scendiamo in campo con la consapevolezza che abbiamo acquisito nelle ultime partite, possiamo vincere”.

L’eliminazione dall’Europa League ha messo in mostra alcune lacune o vi permetterà di concentrarvi sul campionato?

“Ci dispiace essere usciti dall’Europa, rimanere era il nostro obiettivo e non meritavamo di uscire. Ora concentriamoci su campionato e Coppa Italia”.

Cosa significherebbe per te tornare in Italia con la coppa?

“È un piacere per la Lazio giocare questa finale, siamo qui per giocarcela. Chiudere l’anno con una coppa sarebbe fantastico”.

 

Leggi anche la conferenza di Simone Inzaghi:

Supercoppa Juventus-Lazio, parla Inzaghi: la conferenza da Riad

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "rimpiazzato ovviamente da William Vecchi"

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
Advertisement

Altro da News