Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

La Lazio vince contro il Cluj e spera ancora nella qualificazione

La Lazio vince contro il Cluj e spera ancora nella qualificazione

La Lazio torna a vincere in Europa League. Un gol di Correa e Cluj archiviato: così i biancocelesti credono fino alla fine alla qualificazione

Forse solo un miracolo permetterà alla Lazio di accedere alla fase successiva dell’Europa League.

Ma la Lazio ci crede e archivia il Cluj con un bel di Correa. Alla vigilia della sfida, mister Inzaghi non era sembrato fiducioso nella qualificazione ma chiedeva di tornare a vincere. Così è stato fatto da una Lazio scesa in campo con soli 4 titolari. Un turnover quasi completo che è servito anche a chiedere conferme a coloro che finora hanno disputato pochi minuti tra campionato e Coppe.

Così secondo l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport convince Silvio Proto, sostituto di un non disponibile Strakosha. Debutto stagionale per il portiere belga con un ottimo intervento sul “fuoco amico” Acerbi e un’ottima difesa in generale dalle incursioni avversarie. Cenni di risveglio anche da parte di Vavro e Jony. Quest’ultimo apparso convincente anche nella fase difensiva. Infine, il giovane Adekanye che ha trovato il posto da titolare dal primo minuto e ha servito a Correa la palla per il gol decisivo.

Così la Lazio torna a vincere in Europa League interrompendo una striscia negativa che l’aveva vista trionfare una sola volta in 8 partite. Così ora la Lazio può continuare a sperare fino all’ultimo scontro della fase a gironi quando dovrà battere il Rennes e sperare che un già qualificato Celtic batta il Cluj tra le mura nemiche dello stadio romeno.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Quella splendida maglia Umbro e quel numero 11 sulla schiena. Ricordi indelebili della mia adolescenza. Beppe per sempre nel mio cuore."

Immobile da record: superato Inzaghi in Europa

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News