Resta in contatto

News

Correa, lo scarso feeling con il gol fa male anche a Leiva

Lazio - Parma, Lucas Leiva e Roberto Inglese

Leiva equilibra centrocampo per permettere ai tutti i 4 big di giocare assieme. Ma se non si segna, gli sforzi a metà campo sono inutili.

Il Messaggero oggi pone la scarsa vena realizzativa di Correa sotto un punto di vista peculiare. Da metà stagione scorsa il nuovo assetto con tutti i big in campo è reso possibile dal ruolo di Lucas Leiva.

Equilibratore del centrocampo, bilancia la spinta offensiva di Milinkovic, Luis Alberto, Immobile e Correa, liberandoli da compiti di ripiegamento. Ma se davanti si segna poco i suoi sforzi sono inutili. E quando la condizione del brasiliano non è al top, la sofferenza è doppia.

In questo periodo, complice la preparazione estiva saltata per metà, l’ex liverpool non è lucido. Non riesce ad anticipare sistematicamente l’avversario ed è costretto più spesso al fallo. L’espulsione di domenica ha rischiato di compromettere la partita. Il peso dell’attacco, per giunta sterile, non può più essere sorretto solo dalle spalle del numero 6.

In particolare è proprio l’impiego del Tucu a destare maggiori problemi. Inzaghi ha chiesto sacrifici extra al suo mediano per tenerlo sempre in campo. Come riporta il quotidiano, 9 reti in 72 gare di serie A (compresi i tempi della Samp, ndr) non sono solo un freddo dato. Correa sbaglia troppo e alla fine Leiva e la tutta Lazio pagano dazio.

 

Leggi anche:

Il Messaggero: “Lazio, solo rimpianti”

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Non segna , non realizza rigori , è dannoso a Leiva e agli altri compagni di squadra , io lo cederei in prestito gratuito magari alla Roma….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

fefe’ o come ti chiami, ma ti sei reso conto che ha vinto una coppa Italia da solo tre mesi fa???? E che due contropiedi suoi a Bologna hanno creato il panico tra le fila felsinee, tra le altre cosa ha riportato le due squadre in equilibrio numerico (espulsione di Medel) e Sinisa gli ha triplicato le marcature??? Anche Ciro Immobile ha trascorso molto tempo senza segnare e allora???? Poi Leiva inserito nel tuo articolo cervellotico ma dai..cambia mestiere.

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Immobile

#CountdownToHistory: Immobile affonda anche il Sassuolo. Girone d’andata chiuso a quota 13

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News