Resta in contatto

News

Inzaghi non perdona la Lazio. Il CdS: “Coccole finite!”

Lazio, Simone Inzaghi

Inzaghi molto duro ieri nel confronto con la squadra dopo la sconfitta, pesante e frustrante, di domenica in casa della Spal

Inzaghi non darà più alibi ai suoi giocatori, non si prenderà più colpe dopo i loro errori e non darà spiegazioni sulle sue scelte.

Come scrive il Corriere dello Sport, è cambiato radicalmente l’atteggiamento del tecnico della Lazio, che ieri si è sfogato con la squadra nella palestra di Formello. Non sarà più l’allenatore-amico che è sempre stato, d’ora in poi non ci sarà più spazio per la comprensione e l’indulgenza. Al gruppo ha fatto vedere dei video con gli errori commessi contro la Spal domenica, domandando ai suoi:

“Perché, da tre anni, ripetete lo stesso errore? Perché?”.

Stando a quanto si legge sul quotidiano, nonostante nelle ultime stagioni ci siano stati molti confronti, non si era mai arrivati a una presa di posizione così dura e severa. Lotito e Tare in questi giorni non sono intervenuti, sono rimasti indietro, hanno lasciato parlare mister Inzaghi: la speranza è che la Lazio ora si renda davvero conto che c’è bisogno di crescere.

18 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
18 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

……MAH……❗❗❗❗

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Pure io da una vita che lo dico, Inzaghi vatene,,,,,

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Era ora Simone che che fai la faccia dura spero che i ragazzi lo hanno capito non si può perdere con una squadra abbordabile come la Spal

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Bene

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ecco bravo lassa sta’ Patric…altro che le coccole.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Dura posizione al cesso….sto deficiente!!! Si pensa di allenare il Barcellona che fa il turnover?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Inzaghi non scaricare la compa alla squadra,sei tu che non capisci un cazxo e sei troppo presuntuoso…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Vedremo che farà!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Fai riposare leiva e immobile stratega???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Se saranno cagati sotto…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Questo è l’inizio della fine di inzaghi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Coccole? Da parecchio dovevano finire …

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

La colpa e sua

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Dai, Ferrara non cancella qua ti di buono fatto, il campionato è lungo e l’EL è abbordabile. Avanti Lazio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ma i suoi errori li rivede?….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Era ora

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Speriamo che sia la volta buona…ma ho i miei dubbi?

Rodolfo Valentino
Rodolfo Valentino
1 anno fa

Caro Giulio, il mio attacco ad Inzaghi dopo la sconfitta contro la Spal nasce da una considerazione che mi sono fatto gin dall’anno scorso, opinioni personali è chiaro, Lotito voleva cambiare allenatore ma forse spinto dalla piazza e dalla vittoria della coppa Italia ha riconfermato il tecnico che ha preteso la conferma dei big e l’acquisto di Lazzari e si un difensore come minimo, lotito ha riconfermato i big, anche perché di offerte serie per Milinkovic non sono arrivate, e ha detto campagna acquisti chiusa, ora è tutto nelle mani di Inzaghi, o lui dimostra di saper portare questa squadra… Leggi il resto »

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Ricordo bene quei giorni e inoltre Pablito e' sempre stato umile, equilibrato, rispettoso. Una di quelle persone che rispetti profondamente anche se..."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News