Resta in contatto

News

Lazio, Gazzetta: “Vavro attende il suo momento. Spal o Cluj per l’esordio”

Lazio, Denis Vavro

Lo slovacco prelevato dal Copenaghen per 12 milioni di Euro sta scalpitando. Fin’ora per lui solo panchina ma il suo momento sta per arrivare.

Denis Vavro attende con ansia il suo momento. Il difensore centrale nelle prime due giornate di campionato è stato relegato in panchina da mister Inzaghi che gli ha preferito Luiz Felipe. Nel pre-campionato lo slovacco è stato sempre schierato nell’undici titolare.

Come scritto sulla Gazzetta dello Sport, lo slovacco scalpita e nei giorni ha rilasciato la seguente dichiarazione ai microfoni di Profutbal.sk: “Mi sento benissimo e in forma, non ho mai sperimentato la preparazione in Italia e posso dire che l’ho superata al meglio. Quando ho capito di non giocare dall’inizio alla prima in Serie A con la Sampdoria, pensavo di essere pronto e concentrato per la partita con la Roma”.

In questi giorni Vavro è impegnato con la propria nazionale con cui ha disputato l’intera partita contro la Croazia affianco di Milan Skriniar, suo punto di riferimento per quanto riguarda il campionato italiano. La speranza dello slovacco è quella di poter disputare da titolare anche la partita di questa sera contro l’Ungheria per poter tornare a Formello con più possibilità di scendere in campo. La sua ora arriverà, il suo obiettivo è quello di diventare un punto di riferimento della difesa biancoceleste. Per ora a rallentare il suo inserimento si è messa la lingua (ostacolo più grande) e l’inserimento tattico.

Per ora Vavro si concentra sulla sfida contro l’Ungheria sapendo che il suo esordio da titolare con la Lazio potrà arrivare a Ferrara contro la Spal o nella sfida di Europa League contro il Cluj.

 

Leggi anche:

Acerbi esulta per la Nazionale: “Un altro passo verso il nostro obiettivo”

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Andrea
Andrea
1 anno fa

Secondo me vavro e più forte anche di acerbi roccioso e buono con i piedi forse un po’ più di rapidità e sarà il nuovo Bonucci della Lazio ha solo 23 anni .forza Lazio carica

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Ricordo bene quei giorni e inoltre Pablito e' sempre stato umile, equilibrato, rispettoso. Una di quelle persone che rispetti profondamente anche se..."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News