Resta in contatto

Approfondimenti

Lazio, le opinioni di 5 giornalisti sul calciomercato biancoceleste

Igli Tare e Simone Inzaghi

Lazio, il primo appuntamento con le opinioni di 5 giornalisti scelti per commentare alcuni temi: si parte con il calciomercato estivo

A mercato chiuso e dopo le prime due giornate di campionato (4 punti), è tempo di bilanci in casa Lazio. Per analizzare gli acquisti/cessioni, il campionato che verrà e altri temi importanti abbiamo contattato 5 giornalisti, che ci hanno fornito la loro opinione in merito. Oggi il primo appuntamento con il loro giudizio sulle trattative estive, domani invece vi forniremo un altro spunto:

Daniele Rocca (Il Tempo, Radio Incontro Olympia)

“Come voto da 6, la società ha fatto il minimo che mi sarei aspettato. Alla squadra serviva un esterno destro, un quinto, ed è stato comprato il calciatore più forte che la Lazio potesse permettersi, ovvero Lazzari. Per il resto il giudizio deve essere per forza rimandato, perché non conosciamo Vavro, Jony e Adekanye, che non ha mai giocato tra i professionisti. Le aspettative? Mi sarei aspettato una rivoluzione totale a partire dalla cessione di Milinkovic. Vedendo poi i calciatori arrivati e la sua conferma, pensavo che arrivasse un altro attaccante di nome come Llorente o Ribery”.

Elmar Bergonzini (Radiosei, La Gazzetta dello Sport)

“Il mercato della Lazio complessivamente è insufficiente. Buono l’arrivo di Lazzari e bene aver mantenuto i big, ma in entrata la squadra aveva bisogno di altro sia in difesa che in attacco. Per di più non sei neanche riuscito a piazzare i vari Durmisi, Patric e Marusic. Non hai riscattato Romulo perchè già sapevi che sarebbe rimasto il montenegrino. Mi sarei aspettato di più, ma a dir la verità mi aspettavo tutt’altro a partire dall’addio di Milinkovic”.

Luca Capriotti (Calciomercato.com)

“Credo che il mercato della Lazio adesso è da 6,5, perché la squadra è stata rinforzata da Lazzari a destra, un acquisto che ricalca quello di Acerbi dell’anno scorso. Giocatori graditi a Inzaghi che a livello di prestazioni sono top e che non hanno bisogno di tempo per l’inserimento. Per il resto però è stato un mercato di scommesse, quindi potenzialmente potrebbe essere sia da 8, se gli acquisti si dovessero rivelare sostituti importanti, oppure insufficiente.  Per esempio Vavro che non ha giocato nel derby, per quanto è stato pagato, per ora è un mezzo fallimento”.

Valerio Cassetta (Il Messaggero)

“Sufficiente. Positiva la permanenza di Milinkovic e Luis Alberto, ma dei cinque acquisti fatti solo uno al momento è un titolare: Lazzari. Vavro, Andre Anderson, Jony e Adekanye non sono ancora giudicabili”.

Marco Calabresi (DAZN, Corriere della Sera)

“Molto positivo, soprattutto perché Inzaghi ha avuto la possibilità di far integrare i rinforzi già dal ritiro di Auronzo. Le aspettative iniziali erano quelle di non stravolgere la squadra, ma di andare a colmare le lacune emerse nella passata stagione, soprattutto nel ruolo di esterni di centrocampo: un titolare a destra e una valida alternativa a Lulic”.

 

Leggi anche:

Lazio, seduta di allenamento mattutina per i ragazzi di Inzaghi

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
7 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
ALBERT ZACE
ALBERT ZACE
3 mesi fa

Per me, il mercato della lazio deve cominciare a prendere un altro allenatore come per esempio IVAN JURIC del Verona,due laterali per la difesa sia destra e sinistra, non si può giocare con PATRIC(Patricio Gabarron) e RADU(Stefan Radu) Poi deve trovare un grande attacante, vero bomber, perchè solo IMMOBILE non dà la garanzia, non basta non é sufficiente. Mandare via CAICEDO,CORREA,PAROLO,LULIC,LUKAKU,MARUSIC, forse anche MILINKOKVIC SAVIC che adesso non si può vendere tanto,(secondo me LOTITO ha perso una grande occasione quando la Juventus gli ha offerto 80 milioni € e anche RUGANI qualche anno fa).Definisco : La Lazio è talmente fragile… Leggi il resto »

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Concordo con Bergonzini in pieno. Mercato non all’altezza delle aspettative (almeno x me) cmq speriamo bene BUONA SERATA A TUTTI ?????

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

alla societa’ Forza Lazio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Io volevo una squadra molto competitiva come ci aveva promesso Lotito per ambire nella classifica fra i primi 4posti ma sime Lotito è stato meno a quello che aveva promesso a Inzachi e noi tifosi ma aimé non è stato

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Elmar Bergonzini ha centrato in pieno?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Elmar Bergonzini come sempre realista onesto e lucido

Gabriele
Gabriele
1 anno fa

La Lazio per il Gestore,non è una passione o il fiore all’occhiello di una crescita imprenditoriale La Lazio per Lui è uno strumento,un chiavistello per aprire porte a lui finora serrate. Quindi,la crescita della squadra non è nelle priorità di questa società. Il Gestore ha trovato la sua Comfort Zone.

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da Approfondimenti