Resta in contatto

Settore giovanile

Primavera, le parole di Alia: “Ritiro con la prima squadra bello e formativo”

Il portiere della Primavera della Lazio Marco Alia ha parlato questa mattina a margine dell’amichevole contro la Lodigiani.

La Lazio Primavera batte la Lodigiani 2-1 in amichevole. A margine della partita il portiere delle giovani aquile, Marco Alia ha parlato ai microfoni di Lazio Style Channel. Ecco le sue dichiarazioni, riportate anche sul sito ufficiale.

“Abbiamo battuto la Lodigiani in amichevole, è stato un buon test. Quest’anno ci sono cinque fuoriquota come me che possono aiutare, insieme a quelli dello scorso anno e i nuovi. Si sta formando un bel gruppo, questo può essere importante perché ci aiuterà durante la stagione. Con Menichini ci troviamo bene, ha esperienza. Ha fatto per tanti anni campionati importanti, ci può dare molto. Abbiamo cambiato modo di giocare, vuole più palleggio e fraseggio. Stiamo lavorando su questo, visto anche che in difesa siamo tornati a quattro.

L’avvio in trasferta contro il Sassuolo sarà ostico, siamo una neopromossa anche se qualcuno di noi ha già esperienza in questo campionato. Non ci sono squadre materasso, ogni partita va affrontata con l’approccio giusto, dobbiamo pensare solamente a fare bene. Non abbiamo parlato di obiettivi, vedremo strada facendo. Il ritiro con la prima squadra è stato bello e formativo, allenarsi con i grandi aiuta e fa crescere. Ho avuto la fortuna di lavorare con Grigioni e Zappalà, due dei migliori preparatori per noi portieri.

Abbiamo giocatori vogliosi di lavorare e un gruppo coeso, cosa che due anni fa, quando siamo retrocessi, mancava. Cipriano e Armini saranno un’ottima coppia difensiva. Gustavo mi piace, va solo impostato a livello tattico visto che viene dal Brasile e in Italia si cura molto l’aspetto difensivo”.

 

Segui qui la conferenza di Inzaghi:

Parla Inzaghi: segui la conferenza alla vigilia di Sampdoria-Lazio

 

Leggi anche:

Pavlovic, dalla Serbia: “Le visite mediche sono solo da completare”

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron, Almeyda, Simeone, Sergio Conceicao, Nedved...una squadra stretodferica, un centrocampo stellare, lui, Juan Sebastian, uomo ovunque, leader in..."

Signori, è segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Ricordi che rimarranno per sempre con lui ho vissuto i miei primi anni in curva nord e di calcio fatto di cuore e non di business."
Lazio, Miti: Miroslav Klose

Mito Klose: cosa significa per te averlo visto segnare con la maglia della Lazio?

Ultimo commento: "A parte Piola, di cui non ho mai visto le gesta, Klose è il più forte attaccante della storia della Lazio."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Secondo me è il momento più intenso e di attaccamento nel rapporto squadra-tifosi. Indimenticabile Eugenio. Andrea"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Settore giovanile