Resta in contatto

Casa Lazio

Lazio, il racconto della rifinitura: la probabile formazione anti Bologna

La Lazio prepara la sfida di domani all’Olimpico contro il Bologna (ore 20.30): le possibili scelte di formazione di Simone Inzaghi

La vigilia della sfida con il Bologna di Mihajlovic, per la Lazio, ha un’atmosfera diversa rispetto a martedì scorso.

La tensione per la finale di Coppa Italia lascia spazio alla serenità di chi, domani sera all’Olimpico (ore 20.30, diretta tv su Sky), non sarà costretto a giocarsi ancora un posto in Europa.

Esordio Guerrieri

A Formello, Simone Inzaghi sperimenta a cuor leggero tra turnover, assenze e chance da concedere a chi ha giocato meno. O per nulla, come Guerrieri: il terzo portiere si appresta a vivere la prima presenza sia in Serie A che in maglia biancoceleste.

Le scelte in difesa, doppio regista a centrocampo?

Alla rifinitura non partecipano Bastos, Luis Alberto e Caicedo. A loro si aggiunge Pedro Neto: con tutta probabilità il portoghese avrebbe trovato spazio, ma è impegnato con la sua nazionale Under 20.

In difesa, Inzaghi testa Luiz Felipe centrale con Acerbi a sinistra (non è una soluzione inedita) e Wallace a destra (ballottaggio con Patric).

A centrocampo l’idea che stuzzica il tecnico biancoceleste è quella del doppio regista Badelj-Leiva: uno dei due si muoverebbe da mezzala sinistra, con Parolo interno destro. Sulle fasce Romulo dovrebbe prendere il posto di Marusic, con Lulic confermato a sinistra.

Ciro vuole sbloccarsi

In attacco si va verso la coppia Correa-Immobile: Ciro vuole sfruttare le ultime due giornate per sbloccarsi e rimpinguare il suo bottino di gol in questo campionato.

La probabile formazione

(3-5-2): Guerrieri; Wallace, Luiz Felipe, Acerbi; Romulo, Parolo, Badelj, Leiva, Lulic; Correa, Immobile

 

Leggi anche:

Lazio, passati 20 anni dalla prima Coppa Europea. Il ricordo della società.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: Immobile affonda anche il Sassuolo. Girone d’andata chiuso a quota 13

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da Casa Lazio