Resta in contatto

News

Corsa Champions, Mauri: “Vincerle tutte potrebbe non bastare”

La S.S. Lazio ricorda il derby deciso da Hernanes e Mauri

L’ex capitano della Lazio a Radiosei ha analizzato le prospettive per il finale di stagione

Potrebbe non bastare vincerle tutte“, ha dichiarato Stefano Mauri nel suo intervento a Radiosei 98.1 stamattina.

L’ex capitano della Lazio ha analizzato i possibili scenari per il finale di stagione dei biancocelesti. “L’obbligo è di provarci fino in fondo – sostiene – anche noi perdemmo la Champions con squadre inferiori. Può esserci stato un limite caratteriale in alcuni giocatori. Anche  sa Marassi si è visto un buon primo tempo, poi l’inspiegabile frenata. Forse giocare ogni tre giorni non permette di avere la giusta concentrazione e si sbaglia l’approccio al match successivo. La società potrebbe intervenire inserendo qualche elemento di maggiore esperienza. Ora però bisognerà cercare di vincerle tutte, anche se non sarà facile, con quattro squadre davanti e il Torino all’ultima in trasferta“.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Immobile da record: Ciro a -1 dalla top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "È stato e sarà per sempre il più grande goleador del mondo e segna sempre lui, e segna sempre lui, si chiama Beppe Signori, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News