Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Lazio-Sassuolo, De Zerbi: “Immobile fa gol dal nulla, proveremo a fare punti”

Roberto De Zerbi

L’allenatore dei neroverdi ha parlato in conferenza stampa per presentare la partita

L’allenatore del Sassuolo Roberto De Zerbi ha parlato in conferenza stampa per presentare la partita in programma domani contro la Lazio.

Dobbiamo recuperare, a differenza della Lazio non siamo abituati giocare ogni tre giorni. Dobbiamo stare attenti alla formazione, sicuramente non ci sarà un turnover massiccio, ma non vogliamo sbagliare, perché non possiamo permetterci di perdere giocatori. Chi ha giocato 180′ forse non giocherà o forse sì, comunque cercheremo di mettere in campo la squadra migliore per fare punti. Sappiamo che la Lazio è una squadra forte, ma vogliamo fare punti anche a Roma”.

 La Lazio è una squadra fisica, noi dovremo cercare di offendere e di essere propositivi, mantenendo attenzione in fase difensiva. Voglio una prestazione attenta, dobbiamo prenderci quello che abbiamo perso in passato. Quando torniamo dalle trasferte ultimamente c’è sempre un po’ di delusione,è successo nel viaggio di ritorno da Milano e Bologna, ad esempio. Vorrei tornare con felicità domenica notte, perché se dovessimo perdere e quelle dietro vincere, torneremmo alla situazione prima del Chievo”.

“Immobile può tirare fuori il gol dal nulla, è uno dei pochi italiani che può farlo, e inoltre ha forza e velocità”.

“Ho letto le dichiarazioni di Magnanelli e Francesco non sbaglia mai quando parla. Il Sassuolo ha bisogno di Berardi, dipende anche da Berardi, sono d’accordo che col Chievo abbia fatto la sua miglior partita. Ha fatto una stagione di sacrificio, deve e può essere determinante. Ha giocato due partite intere, forse domani giocherà o forse no, non lo so, perché non possiamo rischiare sopratuttto lui”.

Di sicuro 35 non bastano, dobbiamo farne ancora parecchi. Era prevedibile. Prima del Chievo sembravamo morti e dopo salvi. Ci vuole equilibrio. Siamo nella posizione che ci saremmo meritati da sempre, non so se noi siamo pronti per andare oltre la Fiorentina, dobbiamo però cercare di fare punti e insidiare chi sta davanti a noi”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Quella splendida maglia Umbro e quel numero 11 sulla schiena. Ricordi indelebili della mia adolescenza. Beppe per sempre nel mio cuore."

Immobile da record: superato Inzaghi in Europa

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News