Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Lazio, Carrizo svela un retroscena dei suoi tempi in biancoceleste

Lazio, Juan Pablo Carrizo

Lazio, l’ex portiere biancoceleste rivela in patria un retroscena

Era arrivato alla Lazio con aspettative elevate, ma la sua esperienza in biancoceleste è stata tutt’altro che esaltante. Nelle sue tre parentesi a Roma, Juan Pablo Carrizo ha raccolto appena 27 presenze.

Della sua avventura laziale, nel cuore dei tifosi rimane soprattutto la prestazione super nella Coppa Italia 2012/13: negli ottavi contro il Siena, i due rigori parati a Vergassola e Larrondo spianarono la strada dei biancocelesti verso la trionfale finale del 26 maggio.

In patria, l’attuale numero uno del Cerro Porteño ha rivelato invece un retroscena relativo al secondo capitolo con la maglia della Lazio. Quando cioè, nell’estate del 2011, tornò nella Capitale dopo il prestito al River Plate (lo stesso club da cui era stato prelevato nel 2008). In quella stagione, Carrizo visse però l’annata più nera della storia dei Millonarios: nel 2011 la formazione di Buenos Aires retrocesse per la prima volta nella serie cadetta argentina.

Ai microfoni di Milenium Sports, Juan Pablo ha ricordato proprio il momento in cui dovette tornare in Italia:

Dopo la retrocessione, il mio desiderio era quello di rimanere a lottare. Ma non mi fu possibile, per via del contratto con la Lazio. E così lasciai il River dando l’impressione che non me ne fregasse un ca**o, ma non era affatto così“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Quella splendida maglia Umbro e quel numero 11 sulla schiena. Ricordi indelebili della mia adolescenza. Beppe per sempre nel mio cuore."

Immobile da record: superato Inzaghi in Europa

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News