Resta in contatto

Punchingballazio

Lazio, la “gag” durante “La notte degli Oscar”: “Intervento formale per Sky”

Lazio, il caso "La notte degli Oscar"

Lazio, il caso della locandina e la battuta nello studio di Sky: l’annuncio di Stefano De Martino.

Cosa c’entra la Lazio con “La notte degli Oscar”? Sulla carta nulla, ma solo apparentemente. Durante la trasmissione di Sky, che seguiva in diretta l’annuale cerimonia, è andato in scena un “siparietto” che non è piaciuto ai tifosi biancocelesti.

Prima la locandina, poi la battuta

La presunta gag “divertente” parte come pretesto dal film “Roma” di Alfonso Cuarón, che non tratta assolutamente temi calcistici. Il presentatore, Francesco Castelnuovo, scherza allora sulla possibile pellicola di risposta: “Lazio” il titolo, con una locandina – mostrata sullo schermo in studio – in cui un gregge di pecore pascola di fronte al Colosseo.

Il conduttore passa poi la parola all’attrice Michela Andreozzi, che illustra la possibile trama di questo ipotetico film:

“È la storia della colf di Sora di Chinaglia, che a metà degli anni ’70 lo molla per andare a lavorare per Bruno Conti. E qui scoppia una faida, ma tutta ambientata nel mondo della Lazie”.

Le proteste dei tifosi e il post di Michela Andreozzi

La combo di locandina e battuta sta suscitando molte proteste tra i tifosi laziali: in tanti stanno sottolineando sui social il disappunto per una scenetta decisamente evitabile, soprattutto nel contesto di una trasmissione in onda su una piattaforma  nazionale come Sky.

Su Facebook, Michela Andreozzi ha pubblicato un post di scuse, in cui sottolinea però di non aver avuto intenzioni denigratorie nei confronti della Lazio e dei suoi tifosi:

“Non posso credere davvero che una battuta leggerissima sul calcio sia stata presa così sul serio. Primo: tifo Napoli! Secondo: quando prendo in giro la Lazio, prendo in giro mio fratello. Terzo: se pure la battuta non è stata capita o piaciuta, non c’è bisogno di insultare la persona o di augurarle spiacevoli punizioni corporali. CHIEDO SCUSA agli amici laziali – come mio fratello- che si sono offesi (anche se non capisco perché): sarebbe bello avere un tifo meno aggressivo, anche sui social!”.

De Martino: “Preparato un intervento formale per Sky”

Ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3, il Direttore della comunicazione biancoceleste Stefano De Martino ha annunciato:

“A parte la canzonatura che viene dal nulla, m’infastidisce che sia provenuta da una piattaforma come Sky. Abbiamo preparato un intervento formale verso l’azienda”.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Gli vorrò per sempre bene, il il mio idolo calcistico, il grande, l'insuperabile Beppe Gool, e segna sempre lui e segna sempre lui, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Punchingballazio