Resta in contatto

Rubriche

Rubrica Spettatori: invasione biancoceleste a Cremona

San Siro ancora da record. Tra i cadetti domina il Genoa. Ecco le presenze sugli spalti dei campi di Serie A e Serie B registrati nella ottava giornata di campionato.

Ottava giornata della rubrica Spettatoricaratterizzata dal record di presenze casalingo del Milan che fa registrare un nuovo sold-out nel big match contro il Napoli: sono infatti 72.573 i presenti.  Altro sold-out nel secondo match clou di giornata dell’Olimpico con la Roma che si aggiudica il secondo posto grazie a 61.335 spettatori. Il podio delle presenze casalinghe lo completa la Fiorentinacon 32.216 supporters viola. Quarta posizione presieduta dall’Udinese che fa registrare 22.475bianconeri nel match vittorioso contro l’Inter. Quinto e sesto slot di questa classifica occupati daSalernitana e Bologna che rilevano rispettivamente 19.448 e 15.670 spettatori. A seguire troviamo Torino (14.822), Cremonese (12.991) e Monza(12.878). Fanalino di coda lo Spezia con 10 milapresenti nel derby ligure contro la Sampdoria.

In trasferta da segnalare il dato più alto conseguito dal Napoli con i 5.000 partenopei giunti a San Siro per il big match di giornata. Al secondo posto troviamo la Lazio con 2.500 presenti mentre al terzo posto si piazza il Verona grazie ai 1.148fedelissimi giunti a Firenze. Quarta posizione presieduta in abbinata da Sampdoria, Inter e Leccecon 1.000 spettatori. A seguire troviamo l’Empolicon 100 supporters presenti a Bologna. Non comunicati i dati di Atalanta e Sassuolo.

 

In serie B record di giornata conquistato dal Genoacon 24 mila spettatori nel match casalingo contro il Modena. Secondo posto ottenuto dal Cagliarigrazie ai 13.785 rossoblù presenti. Podio completato dalla Ternana nel derby contro il Perugia: al Liberati sono stati 11.559 i supporters rilevati. Al quarto e al quinto posto della classifica delle presenze interne troviamo Frosinone (9.792) e Reggina (9.197). Sesto e settimo slot della classifica presieduti da Brescia e Ascoli rispettivamente con 7.248 e 6.494spettatori. Più staccati dalle altre troviamo le ultime tre squadre a occupare il fondo della classifica odierna, ossia Como (4.008), Sudtirol (3.140) e Venezia (2.248).

 

In trasferta il numero più alto di giornata lo fa registrare il Modena nel match del Ferraris con 700 supporters al seguito. A seguire troviamo il Palermo(614 presenti) e il Pisa (542 fedelissimi) a completare il podio. Il quarto posto viene occupato dal Perugia con 510 biancorossi giunti nella vicina Terni per il derby umbro. Quinto slot della competizione presieduto dal Cosenza con 360fedelissimi giunti fino a Bolzano. Seguono al sesto e al settimo posto la Spal con 355 presenti e il Bari(302 seguaci giunti in terra sarda). Ottavo e nono posto di giornata occupati da Parma (125) e Cittadella (9 presenti a Reggio Calabria). Non comunicato il dato sul Benevento.

CLICCA QUI PER VEDERE LE STATISTICHE.

A cura di Fabio Dodaro
[Autore del libro SPETTATORI: DAGLI ANNI 90 A OGGI]

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Immobile da record: Ciro a -1 dalla top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "È stato e sarà per sempre il più grande goleador del mondo e segna sempre lui, e segna sempre lui, si chiama Beppe Signori, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Rubriche