Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rubriche

Diamo i Numeri, ecco tutte le statistiche sugli incroci tra Lazio ed Inter

Diamo i Numeri, torna la rubrica sui dati di Daniele Caroleo. Focus sulle statistiche che riguardano i precedenti tra Lazio ed Inter.

L’anticipo del venerdì sera della terza giornata di questa Serie A ci riserva una sfida dal sapore certamente particolare. La Lazio di Maurizio Sarri, infatti, ospita allo Stadio Olimpico l’Inter dell’ex allenatore biancoceleste, Simone Inzaghi, che sulla panchina della formazione capitolina detiene il record di tecnico con più partite (nell’era dei 3 punti a sfida), con 197 presenze, ed è inoltre l’unico della storia del club ad aver superato i 100 successi (108): in pratica, solo Dino Zoff (2.1) e Sven-Göran Eriksson (1.9) hanno mantenuto una media punti migliore dell’attuale tecnico nerazzurro (1.8).

Questa sarà inoltre la decima volta che Sarri ed Inzaghi si incroceranno: il bilancio, al momento, vede in vantaggio il tecnico toscano, con 5 vittorie, a fronte dei 3 successi per l’allenatore piacentino ed un solo pareggio. L’attuale allenatore delle Lazio, inoltre, ha già avuto modo di affrontare l’Inter in altre 13 occasioni, conquistando i 3 punti per 6 volte, pareggiando 3 volte e perdendo nelle restanti 4 sfide.

L’ultima vittoria di Sarri contro Inzaghi (e quindi anche contro l’Inter), per altro, risale proprio alla sfida tra la Lazio ed i nerazzurri dello scorso campionato (16 ottobre 2021), quando i biancocelesti si imposero, in rimonta, per 3 a 1, con le reti di Immobile, Felipe Anderson e Milinkovic.

L’Inter, a tal proposito, risulta essere la vittima preferita del Sergente, che ha già realizzato 5 reti contro i nerazzurri (tutte segnate nelle 7 sfide più recenti, dopo che nelle precedenti 7 partite il centrocampista serbo era rimasto a secco).

Per quanto riguarda, invece, i dati specifici di questa sfida, secondo quando diramato dall’Agenzia Ufficiale della Società Sportiva Lazio, i precedenti, in campionato, in quel di Roma, tra i biancocelesti ed il club meneghino sarebbero 89, con il bilancio complessivo che vede i capitolini in leggero vantaggio (33 successi, a fronte di 31 pareggi e 25 vittorie della squadra ospite).

Le statistiche di Opta, invece, aggiungono che, ad esempio, nelle ultime 8 sfide di Serie A tra Lazio e Inter non si è mai ripetuto per 2 volte di fila lo stesso risultato: 3 vittorie biancocelesti, un pareggio e 4 successi nerazzurri, incluso quello nella gara più recente, giocato lo scorso 9 gennaio. Inoltre, in ben 9 delle 13 precedenti occasioni in cui queste 2 squadre si sono affrontate in campionato nel corso delle prime 3 giornate, l’incontro si è concluso in parità (completano il dato i 3 successi nerazzurri ed una sola vittoria biancoceleste).

In tutti i casi, la Lazio risulta essere imbattuta da 3 partite in casa contro l’Inter in Serie A (con 2 successi ed un pareggio), dopo che aveva perso tutte le 3 precedenti sfide. I biancocelesti, però, hanno subito almeno una rete nelle ultime 6 gare interne contro i nerazzurri (12 in totale). Da sottolineare, infine, che il club capitolino, dopo aver vinto la prima partita casalinga di questo campionato, contro il Bologna, potrebbe vincere le prime 2 sfide interne di campionato per la prima volta dalla stagione 2015/16 (anche in quel caso la prima fu proprio contro gli stessi rossoblù).

Dal punto di vista statistico, ed analizzando i dati delle prime 2 giornate di campionato, è certamente importante evidenziare, inoltre, come la squadra di Maurizio Sarri sia quella con la più alta precisione di tiro: il 67% delle conclusioni dei biancocelesti, infatti, hanno centrato lo specchio della porta avversaria (l’Inter è seconda in questa speciale classifica, con il 57%).

Attenzione particolare, infine, per uno degli ex di questa partita, cioè Joaquín Correa: l’attuale attaccante dell’Inter, infatti, ha segnato 4 delle sue 32 reti in Serie A (il 13%) nel mese di agosto (tra i giocatori che hanno realizzato almeno il suo stesso numero di gol nella competizione, solo Stevan Jovetic, con il 15% grazie alle 6 reti su 41 gol complessivamente segnati, ne conta di più in percentuale in questo mese dell’anno).

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Immobile da record: Ciro a -1 dalla top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "È stato e sarà per sempre il più grande goleador del mondo e segna sempre lui, e segna sempre lui, si chiama Beppe Signori, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Rubriche