Resta in contatto

Lazio Femminile

Lazio Women, Catini: “Mi piacerebbe parlare con Sarri…”

L’allenatore della Lazio Women Massimiliano Catini ai microfoni dei media ufficiali biancocelesi ha parlato del pari di Firenze.

Un punto da cui ripartire, quello che la Lazio Women ha conquistato a Firenze sabato. L’obiettivo è chiudere la stagione al meglio possibile e continuare a sperare nel miracolo salvezza. Lo ha detto oggi Massimiliano Catini, allenatore delle aquilotte, ai microfoni di Lazio Style. Queste le sue parole, riportate anche sul sito ufficiale biancoceleste:

Questa settimana di lavoro è iniziata sicuramente meglio delle altre, siamo riusciti a raccogliere il frutto del lavoro fatto durante le settimane precedenti e il punto arrivato a Firenze è importantissimo per la classifica e il morale. Le ultime prestazioni ci avevano fatto vedere una Lazio giocarsela alla pari con tutte, in particolare Inter e Milan, senza però riuscire a raccogliere punti. Sabato le ragazze sono state eccezionali, andando sotto due volte ma lottando di personalità portando a casa un punto fondamentale.

Il punto preso a Firenze ci fa bene a livello morale, ma non ci soddisfa. Noi puntiamo a fare sempre bene e sempre meglio. Adesso dobbiamo proseguire su questa strada, il punto serve a liberarci la mente ed a darci la spinta giusta per quest’ultima parte di campionato. Vogliamo prenderci le soddisfazioni che ci meritiamo. Le ragazze stanno lavorando bene senza mai abbassare la guardia, facendo anche più del dovuto.

Uno dei miglioramenti che stiamo notando è proprio sulla linea difensiva, e per questo devo ringraziare il mio vice mister Calabria, che sta lavorando sodo sul reparto arretrato e sui singoli. Stiamo migliorando e si è visto contro la Fiorentina visto che davanti hanno un’attaccante come Sabatino.

Noemi dà tanto a questa squadra, non solo in termini di gol ma anche sotto il punto di vista della personalità e del sacrificio. Ci aiuta molto in fase di non possesso e poi è sempre pronta a ripartire in velocità. Sta crescendo tanto e sta migliorando anche sotto il punto di vista della continuità. Non deve abbassare la guardia e può aiutarci per raggiungere i nostri obiettivi.

Non ho ancora avuto il piacere di parlare con Sarri. Devo dire che mi farebbe piacere anche per una nostra crescita dialogare con lui. Allenandoci in concomitanza spesso rubiamo con gli occhi quello che succede sul campo.

Adesso arriva il Sassuolo, vogliamo continuare su questa scia di prestazioni che ormai va avanti da tempo. Sappiamo che affrontiamo una squadra organizzata e preparata. Stiamo studiando il Sassuolo, è una squadra ostica ma proveremo a cogliere i loro punti deboli. Dobbiamo fare un’altra grande prestazione, cercando di sfruttare al meglio le occasioni che ci verranno concesse.

Le partite vanno tutte giocate, faccio i complimenti all’Empoli per l’impresa contro la Juventus. C’è sempre bisogno di un po’ di fortuna, cosa che a noi è mancata ad esempio contro l’Inter. Però da quella gara abbiamo avuto la consapevolezza che le partite si possono giocare e le imprese sono possibili. Faremo il massimo contro il Sassuolo, e se anche la fortuna sarà con noi magari riusciremo a portare a casa il risultato“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Gli vorrò per sempre bene, il il mio idolo calcistico, il grande, l'insuperabile Beppe Gool, e segna sempre lui e segna sempre lui, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Lazio Femminile