Resta in contatto

Lazio Femminile

Lazio Women: la Serie A passa domenica dal Fersini

Lazio Women, lo scontro diretto con il Ravenna come crocevia nella lotta promozione

Di Chiara Hujdur

Quattro gare alla chiusura dei battenti del campionato cadetto femminile. La Lazio Women, seconda a 41 punti, ha il destino nelle mani: alla fine dei giochi secondo posto significherebbe salire in A. Il Pomigliano primo a 45 punti rimane alla portata, ma prima di tutto le biancocelesti devono consolidare il secondo piazzamento. Alle loro spalle la lotta è feroce, ma chi ha più le capacità di insidiare le capitoline è il Ravenna, terzo a 38 punti, unica formazione capace di batterle in questa stagione (1-0 all’andata). Lo scontro diretto, in scena domenica alle 15.00 al Fersini, sarà un crocevia fondamentale in ottica promozione. Ne è consapevole coach Carolina Morace. Lei, subentrata a Seleman proprio dopo la sconfitta di Ravenna il 31 gennaio, ha raccolto una Lazio fiacca e demotivata, poi l’ha stravolta completamente: cambio di preparazione atletica e cambio di modulo per far cambiare passo e quadratura a una squadra sulle gambe e con pochi punti di riferimento. Tangibili i frutti del lavoro: qualche pareggio iniziale, poi una striscia di 4 vittorie consecutive e un’iniezione rinnovata di energie e autostima. A distanza di qualche mese Lazio e Ravenna si ritrovano e mettono in palio la Serie A. A tre giornate dalla fine, infatti, il risultato domenicale affida il jolly promozione a una delle due. Se la Lazio dovesse vincere, allungherebbe sul Ravenna (+6) mettendo una seria ipoteca sul secondo posto. Se fosse il Ravenna ad avere la meglio, raggiungerebbe la Lazio a 41 punti con il favore degli scontri diretti. Promozione o no, il futuro passa domenica dal Fersini.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Avevo 12 anni ero uno che quando segnava chinaglia urlavo e piangevo di gioa ,avevamo vinto due anni prima lo scudetto e appena quattro anni prima ero..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "rimpiazzato ovviamente da William Vecchi"

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory, Immobile aggancia Piola. Anzi no…! Ecco quanto manca

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Advertisement

Altro da Lazio Femminile