Resta in contatto

News

Lazio, il preparatore Ripert: “La squadra sta bene. Acerbi? Al di sopra della norma”

Lazio, allenamento Auronzo

Lazio, le parole del preparatore atletico Fabio Ripert

Ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 di Sky, durante la trasmissione “Parole al Miele” è intervenuto Fabio Ripert, preparatore atletico biancoceleste, per fare il punto sulla stagione, dal punto di vista della preparazione e condizione atletica dei giocatori, soffermandosi in particolare sulle doti di Francesco Acerbi:

“Questo campionato è stato particolare, visto il poco tempo passato con l’ultimo. La preparazione è stata ovviamente diversa dal solito, viste le sole due settimane di recupero. Alla fine di questa stagione sarà fondamentale staccare la spina e ricaricarsi. La squadra però sta bene, non ha registrato un calo fisico importante. Adesso cercheremo di portare tutti al massimo della condizione tutta la squadra, tra chi è impiegato meno e chi di più. Servirà essere perfetti perché non si potrà sbagliare. Covid? Sicuramente ci ha influenzato, colpendo molti calciatori. Ci vogliono almeno sei settimane per ricondizionare un atleta sull’aspetto atletico.

Rispetto al passato, i calciatori di oggi corrono di più, arrivando anche a 14 km a partita. Questo ovviamente comporta un aumento degli infortuni che però arrivano principalmente in partita, dove c’è il massimo dello stress atletico e psicologico. Acerbi? Parliamo di un calciatore mentalmente al di sopra della norma. Ha capacità di recupero incredibili, è importante anche la gestione del ruolo e l’alimentazione, cose che Francesco controlla bene.”

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Avevo 12 anni ero uno che quando segnava chinaglia urlavo e piangevo di gioa ,avevamo vinto due anni prima lo scudetto e appena quattro anni prima ero..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "rimpiazzato ovviamente da William Vecchi"

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory, Immobile aggancia Piola. Anzi no…! Ecco quanto manca

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Advertisement

Altro da News