Resta in contatto

Lazio Femminile

Lazio Women, Morace all’Isokinetic: “Chiedo tanto alle ragazze perché so dove possono arrivare” (FOTO)

Lazio Women, Morace in visita all’Isokinetic per monitorare il recupero delle infortunate
a cura di Chiara Hujdur

Ambiziosa e meticolosa. Questo è Carolina Morace, coach della Lazio Women. La missione è riportare le ragazze in Serie A e lei punta l’obiettivo senza mezze misure. Maggiore attenzione alla preparazione atletica per prevenire gli infortuni e intensità elevata: due aspetti su cui Morace insiste molto da quando è al timone delle capitoline. Lo ha spiegato ieri durante la visita all’Isokinetic, centro di riabilitazione dagli infortuni in cui si è recata per monitorare il percorso di recupero delle sue ragazze. Attualmente sono tre le calciatrici che stanno seguendo un protocollo riabilitativo presso la struttura: i difensori Colini e Lipman e il capitano Pezzotti (rottura del legamento crociato).

Giammaria D’orsi – Proprio con riferimento al legamento crociato anteriore, Giammaria D’Orsi, direttore dell’Isokinetic che sta seguendo il percorso delle infortunate, afferma: “E’ fondamentale attuare programmi di prevenzione per le donne, maggiormente sensibili a questo tipo di infortunio rispetto agli uomini.” Poi spiega il metodo di lavoro: “Durante la stagione sottoponiamo le ragazze a sistemi di analisi individuali, correggiamo i loro movimenti e così riduciamo i rischi di infortunio. ”

Preparazione atletica – L’esperienza internazionale ha abituato coach Morace a un modello di preparazione atletica che vuole proporre alle sue squadre anche qui in Italia. Puntando sulla tenuta fisica, sa che il rendimento in campo si può alzare: “L’intensità che chiedo è quella che si richiede a livello internazionale. So dove possono arrivare le ragazze. Se si riduce il gap fisico la giocatrice diventa capace di contrastarne un’altra tecnicamente superiore.” La risposta del gruppo al cambio di metodologia di lavoro è stata ottima e per questo la coach rivela di averle ringraziate.

Obiettivo Serie A – La classifica attuale vede la Lazio al terzo posto, a tre punti dalle seconde Como e Tavagnacco e a sei lunghezze dalla vetta occupata dal Pomigliano. Il torneo è più aperto che mai, ma solo le prime due staccano il pass per la massima serie. In quattro gare di gestione Morace sono arrivate una vittoria e tre pareggi, ma la coach ammette che nelle partite pareggiate “si poteva fare qualcosa in più”. In particolare in zona d’attacco, dove “devo lavorare sul creare più opportunità da gol, cosa a cui in genere le mie squadre sono abituate”, afferma il tecnico.

Girelli a Sanremo – Particolare risonanza mediatica ha avuto questa settimana l’invito a Sanremo di Cristiana Girelli, attaccante della Nazionale italiana fresca di qualificazione agli Europei del 2022. Sull’importanza dell’offrire un palcoscenico prestigioso anche alle calciatrici, la coach biancoceleste si è espressa così: “Va bene un palco come Sanremo, ma poi servono i progetti della Federazione. Ad esempio la Federazione tedesca dà 700mila euro alle squadre femminili che non hanno una società professionistica maschile alle spalle e 300mila a chi la ha. Serve prima di tutto la volontà della Federazione per far crescere il calcio femminile.”

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Avevo 12 anni ero uno che quando segnava chinaglia urlavo e piangevo di gioa ,avevamo vinto due anni prima lo scudetto e appena quattro anni prima ero..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "rimpiazzato ovviamente da William Vecchi"

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory, Immobile aggancia Piola. Anzi no…! Ecco quanto manca

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Advertisement

Altro da Lazio Femminile