Resta in contatto

News

Lazio, Tare: “Fiero di essere nella prima società della Capitale. Premio a Inzaghi? Non servono”

La Repubblica, Tare: "Proveremo a vincere lo scudetto"

Lazio, le parole del direttore sportivo biancoceleste nel prepartita

La Lazio si prepara a sfidare la Roma nel derby, nel tunnel dell’Olimpico il direttore sportivo biancoceleste Igli Tare si è fermato ai microfoni di Sky Sport:

Anno nuovo, campionato nuovo, motivazioni nuove. E’ presto per fare un bilancio. Siamo consapevoli che stasera serva una vittoria per restare in corsa Champions.

Obiettivo della Roma di Friedkin? Non lo sapevo, ma io sono nella prima società della Capitale e sono orgoglioso di essere qui. Chi toglierei alla Roma? Nessuno, mi concentro sui miei. La Roma è una buona squadra, la rispettiamo perché ha i nostri stessi obiettivi, ma mi tengo i miei. Pinto? Grande acquisto della Roma, ha fatto benissimo al Benfica, ha dimostrato di essere bravo.

Kamenovic? Vogliamo una rosa competitiva, i giovani fanno parte di questo progetto, viste anche le difficoltà dell’ultimo anno. Lui è un giocatore molto duttile, che può giocare nella difesa a tre o a quattro, anche da quinto, ci aiuterà tantissimo.

Tifosi? Sono sempre stati al nostro fianco, quello di oggi è un bel gesto e vanno capiti. Da un anno soffrono a stare lontani da noi, vogliamo vincere per loro.

Lulic? Ha avuto un anno molto difficile, sempre infortunato, il suo rientro è stato monitorato da vicino. Doveva tornare a ottobre, poi ha avuto una ricaduta. Lui è il nostro capitano e siamo contenti di riaverlo a disposizione.

Inzaghi? Il derby lo vive come tutti noi, ci motiviamo tutti gli uni con gli altri. C’è tanta pressione per chi come noi vive qui da tanti anni. Premi? Non servono premi per il derby, sono gare solo da vincere“.

 

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Te né devi anna’ nun te volemo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ve piacerebbe voi siete la lazio la roma e roma e n’antra cosa la capitale e’ ROMA LA PRIMA SQUADRA DELLA CAPITALE E’ ROMA E LA ROMA E BASTA come c’e tenete a ricamare la prima squadra della capitale e’ non di Roma non siete degni nemmeno di nominare ROMA INDEGNI

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Scemo scemo scemo. Tre volte scemo come i tre gol che hai preso.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Detto da chi è nato in Abruzzo è molto coerente fatti curare da uno molto ma molto bravo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Luciano Rufini. Voi avete solo il nome, noi siamo la Storia di Roma a partire dal simbolo. L’aquila della Lazio che oltre ad esemplificare le qualità della potenza e della prosperità, si ispirava anche al simbolo delle legioni romane e del potere dell’imperatore. Dunque, fonda le proprie radici nell’epoca dell’impero romano.

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
Advertisement

Altro da News