Resta in contatto

News

Lazio, Inzaghi: “Giocato una gara con rabbia, voglia e personalità”

Lazio, le parole del tecnico biancoceleste a fine gara

La Lazio domina il derby di Roma: 3-0 grazie a Ciro Immobile e due volte Luis Alberto. Vittoria che porta grandissimo entusiasmo in casa biancoceleste. A fine gara le parole del tecnico Simone Inzaghi a Sky:

“Abbiamo fatto una grandissima gara, di voglia, rabbia e personalità. Avevo visto gli occhi giusti nei miei ragazzi. Non c’è stato un errore. Ringrazio i tifosi che oggi ci hanno caricato prima della gara. Non ci scordiamo che il Covid ci ha colpito in modo pesante con partite ogni due giorni. Vogliamo fare bene, tornare in alto in classifica. La squadra è stata compatta da Reina fino a Ciro. Stiamo recuperando calciatori e possiamo dire la nostra. Lazzari oggi ha fatto una prestazione importante così come a Parma. Contro la Fiorentina ha preso una botta e grazie ai medici oggi è stato in campo. Terza vittoria consecutiva, il calcio con il Covid è cambiato e molte scelte bisogna farla all’ultimo. Dobbiamo mettere sempre questa cattiveria in campo. Kamenovic? Giovane interessante di prospettiva. Ha buone qualità, molto duttile. Il mio pensiero va a questi ragazzi”.

 

Queste le parole a Lazio Style Radio:

PRESTAZIONE – “Gara preparata in maniera perfetta. In campo siamo stati perfetti, non abbiamo mollato mai e sono contento di come i ragazzi hanno risposto sul campo. Sapevamo che stiamo parlando di un grande avversario. Abbiamo visto che hanno cambiato qualcosa rispetto all’anno scorso, ma oltre alla tattica l’importante è stata la mentalità”.

CLASSIFICA – “L’obiettivo è la Champions, dopo tre vittorie dobbiamo continuare così per risalire in classifica”.

PREPARAZIONE – “Siamo stati bravissimi in entrambi i tempi, 95′ di concentrazione, vittoria strameritata”

CAMBI – “Sono soddisfatto sia dei titolari che quelli che sono entrati, ora godiamoci la vittoria per un paio di giorni”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
Advertisement

Altro da News