Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Tamponi Lazio, finita l’audizione di Lotito in procura ad Avellino: nessuna dichiarazione

Claudio Lotito oggi si è recato presso la procura di Avellino per rispondere ad alcune domande sul caso dei tamponi.

Proseguono le indagini della procura di Avellino sul caso tamponi della Lazio processati dalla Futura Diagnostica. Oggi il presidente Claudio Lotito è stato convocato nel capoluogo irpino dal procuratore aggiunto Vincenzo D’Onofrio per rispondere ad alcune domane.

Proprio ieri erano stati depositati gli esiti della perizia d’ufficio ordinata dallo stesso procuratore sui test in questione. Alcune indiscrezioni sui risultati sono, per altro, già emerse nella stessa serata di ieri.

Il patron biancoceleste si è presentato al Palazzo di Giustizia alle 13:30 e il suo interrogatorio, come persona informata sui fatti, non è ancora terminato.

Aggiornamento ore 18.00 – E’ durata poco piu’ di tre ore, dalle 14 alle 17:20 con una breve pausa intorno alle 16, l’audizione del presidente della Lazio Claudio Lotito convocato come persona informata dei fatti dalla Procura di Avellino nell’ambito dell’inchiesta sul centro Futura Diagnostica di Avellino presso il quale la societa’ bianco-celeste, come da protocollo, fa processare i tamponi di calciatori, loro familiari e staff squadra. Il fascicolo vede un solo indagato, l’ad di Futura Diagnostica, Massimiliano Taccone, nei cui confronti si ipotizzano i reati di falso, frode in pubbliche forniture e epidemia colposa. Lotito ha risposto alle domande del procuratore aggiunto, Vincenzo D’Onofrio, e a quelle poste dai tre pm che seguono l’inchiesta, Teresa Venezia, Vincenzo Toscano e Luigi Iglio, senza rilasciare dichiarazioni ai numerosi giornalisti in attesa. Si puo’ ipotizzare che tra i temi affrontati nel colloquio, ci siano stati quelli relativi ai rapporti tra il presidente della Lazio e il centro di Avellino e sulle ragioni che hanno indotto la stessa societa’ a rivolgersi.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Beppe gol Il mio idolo…. Mi ha fatto impazzire Lo porterò sempre nel mio ❤️"

Immobile da record: staccato Signori nella Top 10 dei marcatori di Serie A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News