Resta in contatto

Lazio Femminile

Lazio Women, Seleman e Di Giammarino: “Contro il Cesena persi due punti. Usciremo dal momento no”

Lazio Women, Castiello: "Il gruppo e la volontà sono la nostra forza"

Lazio Women, la parola ai protagonisti dopo il pareggio con il Cesena

Nella giornata di ieri la Lazio Women ha raccolto un solo punto contro il Cesena. Il pareggio, però, ha il sapore di sconfitta per la modalità in cui è arrivato. Le ragazze di Seleman, infatti, si trovavano in vantaggio a trenta secondi dal triplice fischio, poi il gol di Beleffi al 94’ ha lasciato le biancocelesti con un urlo di gioia strozzato in gola. All’indomani della gara hanno parlato ai microfoni di Lazio Style Radio l’allenatore Ashraf Seleman e la centrocampista Virginia Di Giammarino.

Queste le parole del tecnico: “In questo momento le cose non ci stanno girando bene, anche ieri abbiamo subito il pareggio a tempo scaduto. Avremmo dovuto chiudere prima la partita, viste le numerose occasioni avute. Purtroppo abbiamo perso due punti, nonostante una partita di gruppo molto importante. Il gioco c’è, sono convinto che presto torneremo a segnare e vincere. Ho a disposizione delle ragazze fantastiche, molto unite tra loro. Nessuno finora è mai riuscito a metterci sotto, così una volta che supereremo questo blocco mentale non ci fermeremo più. Adesso, dopo la sosta, affronteremo il Pomigliano capolista: sarà la partita giusta per rilanciarsi e trovare la prima vittoria in casa. C’è tanta carica nella squadra, le ragazze ci credono e sono molto felice di questo”

Queste, invece, le parole di Di Giammarino: “Purtroppo a Cesena abbiamo perso due punti, dopo una partita giocata beve dove però abbiamo concretizzato male. Ci è mancata la giusta maturità e l’esperienza nello gestire il vantaggio a 30 secondi dalla fine. Parliamo di un pareggio che sa di sconfitta. Stiamo vivendo un momento no, che sicuramente passerà. Ne usciremo molto presto perché abbiamo qualità importanti, il campionato è ancora molto lungo. Abbiamo già iniziato ad analizzare il momento, la prestazione non è mai mancata. Vincere aiuta a vincere, dobbiamo solo stare tranquille”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "In eterno per noi laziali lui e' e rimarrà per sempre lui il simbolo della nostra amata lazio!!!"
Immobile

#CountdownToHistory: Immobile stacca Signori in Serie A

Ultimo commento: "Prendere Piola la vedo dura ... "

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il suo dito che esce fuori dalla nebbia al derby. Non si vedeva nulla ma la palla era dentro la rete! E segna sempre lui!"
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Fascetti una persona indimenticabile, grazie"

Altro da Lazio Femminile