Resta in contatto

News

Lazio, il punto sul mercato: da David Silva a Kumbulla

Lazio, la settimana che si appresta ad entrare – con ogni probabilità – sarà decisiva su diversi fronti per il calciomercato biancoceleste.

La Lazio si è mossa subito per regalare a Simone Inzaghi una rosa già pronta per il ritiro di Auronzo di Cadore. Alcune trattative nelle prossime ore potrebbero avere un’accelerata decisiva.

DAVID SILVA

Il centrocampista spagnolo è ad un passo dalla Lazio, il suo entourage si trova a Roma da una settimana per chiudere gli ultimi dettagli della trattativa. David Silva ha sposato il progetto biancoceleste, accettando un biennale – con opzione per il terzo – da 4 milioni di euro. Nelle prossime ore, il ragazzo, potrebbe arrivare nella Capitale, per prendersi  all’abbraccio virtuale dei tifosi laziali e per sottoporsi alle consuete visite mediche e firmare il contratto con i biancocelesti, prima di raggiungere il City in Portogallo. Il colpo – Champions – della campagna acquisti laziale sta per concretizzarsi.

MAYORAL

Sarà una settimana decisiva anche per l’attaccante del Real Madrid. Gli spagnoli – eliminati dalla Champions League – nell’ultima settimana si sono concentrati sul campo, mettendo in sospeso tutti i discorsi relativi al calciomercato. Nelle prossime ore – come raccolto in esclusiva dalla redazione di SololaLazio.it – ci saranno dei nuovi contatti tra le due società. Mayoral ha sposato il progetto biancoceleste, l’ultimo ostacolo è rappresentato dal diritto di Recompra che il club di Florentino Perez vorrebbe tenere sul classe 1997. La Lazio è disposta a concedere l’opzione al Real Madrid, a patto che la somma per l’ipotetico riacquisto superi i 30 milioni di euro, con durata biennale e non triennale come chiedono i madrileni. Una trattativa destinata a sbloccarsi nelle prossime ore, con Inzaghi pronto ad abbracciare il suo nuovo centravanti.

FARES

L’accordo tra la Lazio e la Spal per le prestazioni del laterale sinistro è stato trovato: 9 milioni di euro tra fissi e bonus, al club di Mattioli, e un quinquennale a 1.8 milioni di euro al ragazzo. Nelle ultime ore, i ferraresi hanno giocato un pò al rialzo. Dinamiche che fanno parte del calciomercato – come successe con Lazzari – ma la trattativa non rischia – per il momento – intoppi o brusche frenate. Fares ha rifiutato le offerte di Fiorentina e Torino, nella sua testa c’è solo la Lazio e la Spal – complice la retrocessione in Serie B – non può permettersi di tirare troppo la corda per un calciatore fuori portata per la serie cadetta anche a livello di ingaggio.

MURIQI

Come vi abbiamo raccontato ieri in esclusiva , il calciatore kosovaro ha chiesto la cessione al Fenerbahçe. Il ragazzo reputa la sua avventura in Turchia terminata, nonostante l’affetto dei tifosi. La Lazio è alle prese con il futuro di Caicedo, la cessione del centravanti aprirebbe le porte a Muriqi, valutato dal club turco 15 milioni di euro.

KUMBULLA

Il difensore albanese è il profilo ideale individuato dalla Lazio per rinforzare il reparto arretrato.  Un classe 2000  che nella prima stagione in Serie A con il Verona ha stregato molte squadre. Lotito e Tare un mese fa hanno incontrato Setti e il ds D’Amico a Roma, per cercare di chiudere la trattativa. Il ragazzo ha detto sì alla Lazio – contratto quinquennale a 1.7 milioni di euro a stagione, ma Setti – prima di dare una risposta definitiva – sta aspettando un’offerta scritta dell’Inter, che ancora stenta ad arrivare. Marotta è interessato al ragazzo, ma non ha fatto passi decisivi nella trattativa come ha fatto Lotito. Nelle ultime ore cresce il malumore da parte del ragazzo stesso e del suo entourage nei confronti del Verona. Il club gialloblu è ad un bivio: accettare la proposta della Lazio oppure aspettare quella dell’Inter, ma Kumbulla ha fatto capire che non è disposto ad aspettare ancora a lungo.

CONSIGLI

Questa mattina, ai microfoni di tuttomercatoweb.com, ha parlato il procuratore del ragazzo. Nei prossimi giorni D’Amico incontrerà il Sassuolo per fare il punto della situazione: Consigli piace molto ad Inzaghi, che reputa il portiere – per le sue caratteristiche – il perfetto vice Strakosha. Il Sassuolo chiede 4 milioni di euro per liberare il trentatreenne, cifra ritenuta troppo alta dalla Lazio.

9 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
9 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

I nomi sono anche giusti a cerchiamo di concludere

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ma qualche bravo italiano no ?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Se Lotito vuole veramente fare bella figura in Champions e ora che questa volta si decida di fare una grande squadra in tutti i sensi la Lazio sarà sempre nostra

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Queste sono storie che si chiuderanno l’ultimo giorno di mercato…..😂😂😂

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

E quale faccelo sapere !

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Kumbulla va preso assolutamente alzare l’offerta sistemi la difesa per i prox 5 anni

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Quasi tutto ok, considerando il potenziale della Lazio sul mercato ma manca e no se ne parla di un’alternativa a Leiva, Escalante mi sa che si va ad aggiungere più o meno ai durmisi e joni

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

C’ho sempre la stessa sensazione ad ogni sessione de calciomercato!!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

PERCHÉ A NOI LE TRATTATIVE DURANO UNA STAGIONE.

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Gufi gufi marameo tutti giù dal Colosseo...Insieme a Maestrelli l'allenatore più importante della Lazio. Onore a lui"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Prima partita allo stadio: Lazio-Verona 4-2. Avevo sette anni. Come potrei dimenticare? Gladiatore puro. Decise di andarsene perche' la Roma degli..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il mio primo gol della Lazio vista dal vivo lo ha segnato lui. Mio idolo di infanzia che ha aumentato la mia fede laziale. Immenso!"

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Uber grande laziale, quando ero bambino mio papà mi raccontava sempre di questo signore ero che per non indossare un altra maglia, preferì..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Altro da News