Resta in contatto

Oltre la Lazio

Un passo in avanti nel calcio femminile: le atlete sono professioniste

La UEFA annuncerà lo slittamento degli Europei femminili al 2022

Il calcio femminile fa un grosso salto in avanti: è stato approvato l’emendamento con il quale le atlete sono riconosciute come professioniste

Un giorno importante per il calcio femminile italiano. In data odierna infatti, è stato approvato l’emendamento con il quale le atlete vengono riconosciute al pari dei colleghi uomini: il calcio femminile diventa professionistico.

Con l’approvazione dell’emendamento dunque, vengono riconosciute alle calciatrici tutte le garanzie, previdenziali e assicurative, previste dalla legge sulle prestazioni di lavoro sportivo. Inoltre, con lo stesso emendamento è previsto un esonero contributivo al 100% per tre anni per le società che stipuleranno un contratto di lavoro sportivo alle atlete.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Prima partita allo stadio: Lazio-Verona 4-2. Avevo sette anni. Come potrei dimenticare? Gladiatore puro. Decise di andarsene perche' la Roma degli..."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Ero giovanotto e seguivo la squadra in quegli anni difficili. No come oggi che si fa polemica se arrivi secondo o quarto. Rimane sempre nel mio cuore..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il mio primo gol della Lazio vista dal vivo lo ha segnato lui. Mio idolo di infanzia che ha aumentato la mia fede laziale. Immenso!"

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Uber grande laziale, quando ero bambino mio papà mi raccontava sempre di questo signore ero che per non indossare un altra maglia, preferì..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Altro da Oltre la Lazio